La polizia slovacca nel 2016 ha accusato finora otto persone di reati di estremismo

polizia slovacca

La polizia slovacca ha trattato sette casi di estremismo e accusato in totale otto persone nei primi sette mesi del 2016. Nel frattempo altre decine di casi vengono “esaminati operativamente”, ha detto il portavoce del Corpo di polizia slovacco secondo l’agenzia Tasr. Lo scorso anno la polizia chiarì 17 reati di estremismo, esprimendo accuse contro 16 persone. La polizia avverte che il numero relativamente basso di casi registrati è anche una conseguenza del trasferimento dei crimini d’odio, intolleranza e xenofobia dalle strade reali al cyberspazio. Grazie al maggiore anonimato del web e delle reti sociali, e ai modi più sofisticati in cui tali crimini vengono commessi, sta diventando sempre più difficilie per gli inquirenti trovare e investigare correttamente tali casi. E non sempre si è in grado di scoprire l’autore del reato. Proprio nel cyberspazio sono stati individuati nei primi sette mesi dell’anno 11 di tali casi sui quali è stato deciso di investigare, dice la polizia.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.