RS – Il mondo adesso [Usa/Clinton, Siria ok a tregua, ONU, General Motors]

news-mondoadesso

Hillary Clinton colpita dalla polmonite. In seguito a un malore, la candidata democratica alle elezioni presidenziali statunitensi ha dovuto lasciare la cerimonia di commemorazione per il quindicesimo anniversario degli attentati dell’11 settembre 2001, che si è svolto domenica 11 settembre a New York. Il suo medico, Lisa Bardack, ha poi spiegato che Clinton ha una polmonite, diagnosticata già venerdì.


Il governo siriano approva l’accordo tra Stati Uniti e Russia che prevede una tregua. Sabato 10 settembre Stati Uniti e Russia hanno annunciato di aver raggiunto un accordo per una tregua della guerra in Siria, e già da oggi si potrebbero interrompere le ostilità. Il governo di Bashar al Assad, secondo quanto riporta l’agenzia di stato Sana, approva senza riserve l’accordo.


Dalla riunione tra investigatori italiani ed egiziani sono emersi nuovi elementi sulla morte di Giulio Regeni. L’incontro del 9 settembre a Roma tra le due delegazioni è stato definito “proficuo” perché gli inquirenti egiziani hanno consegnato la relazione, più volte richiesta, sul traffico delle celle telefoniche che coprivano l’area in cui il ricercatore italiano è scomparso lo scorso 25 gennaio. Inoltre si è scoperto che la polizia del Cairo aveva ricevuto un esposto su Regeni dal capo del sindacato indipendente dei rivenditori ambulanti.


Bakytzhan Sagintaev è il nuovo premier del Kazakistan. Sostituisce Karim Massimov, che è stato nominato capo dei servizi segreti. La decisione di darel’incarico a Sagintaev, vicepremier dal 2013, mette a tacere le voci sulla possibile scelta di Dariga Nazarbaeva, la figlia del presidente Nursultan Nazarbaev, che molti vedono come possibile erede politica del padre.


Antonio Guterres è ancora il favorito per l’incarico di nuovo segretario generale delle Nazioni Unite. L’ex primo ministro portoghese è il candidato che ha ricevuto più voti all’ultima votazione, la quarta, in sede di Consiglio di sicurezza. Il prossimo voto è previsto per il 26 settembre.


General Motors ritira quattro milioni di auto in tutto il mondo. La decisione è legata a un problema nel software, che avrebbe causato almeno un morto. Il difetto, spiega l’azienda automobilistica, impedisce agli airbag di attivarsi in caso di incidente.


I titoli dei quotidiani di oggi

  • Corriere Della Sera: “Hillary, l’ombra della malattia”
  • La Repubblica: “Renzi: ‘Proposta sull’Italicum’”
  • La Stampa: “Legge elettorale. Renzi: disposti a discutere tutto”
  • Il Sole 24 Ore: “A crediti, multe e Rc auto il record di liti in tribunale”
  • Il Messaggero: “Pensioni flessibili, tagli fino al 18 %”
  • Il Fatto Quotidiano: “Virginia pedinata e linciata”
  • Libero: “Duello Brunetta-Feltri”
  • Il Giornale: “Pensioni, cambia tutto. Ma quelle vecchie sono salve”
  • Il Foglio: “Sale Di Battista, scende Di Maio”

 

 


Dal sito Internazionale.it

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.