Commercio estero, 2,3 miliardi di euro l’attivo dei primi sette mesi 2016

export-commer-logis_(pixabay 441990)

Il commercio estero della Slovacchia ha prodotto nel mese di luglio un avanzo di 59 milioni di euro, una frazione dell’attivo del 2015, che era stato pari a quasi 224 milioni. L’Ufficio di Statistica slovacco ha riferito che l’export totale in luglio di quest’anno è stato pari a 4,8 miliardi di euro, in calo del 14,1% sul 2015, e le importazioni sono diminuite dell’11,6% a 4,7 miliardi di euro. Nei primi sette mesi del 2016 il surplus del commercio estero del paese è risultato tuttavia di 2,3 miliardi di euro, appena 19 milioni in meno dell’anno scorso (-1,5%). Le esportazioni sono aumentate dell’1,3% su base annua e le importazioni dell’1,5%.

Secondo l’analista Lubo Korsnak di UniCredit questi dati sono assai deludenti, perché malgrado la pausa estiva non ci si attendevano numeri così poco positivi. Il calo nell’export, ha detto, è in buona parte influenzato dalla situazione nei due mercati di riferimento dell’economia slovacca, la Germania e la Repubblica Ceca, entrambe in significativo rallentamento ben oltre le aspettative. Korsnak tuttavia si attende una ripresa e una stabilizzazione della situazione nei mesi prossimi.

(Red)

_
Immag: BS

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.