Analista: Kotleba e i suoi si stanno allontanando dall’estrema destra

kotleba-lsns_(naseslovensko.sk)

Il Partito Popolare Nostra Slovacchia (LSNS) di Marian Kotleba sta tentando di tirarsi fuori dai circoli di estrema destra, ha scritto ieri il quotidiano Hospodarske Noviny, e di sbarazzarsi della sua etichetta di partito estremista. L’esperto di estremismo Radovan Branik, che è stato uno dei pochi a prevedere l’ingresso in Parlamento del partito nel marzo scorso (con l’8% dei voti che gli hanno garantito 14 deputati), ha spiegato che LSNS non collabora ormai più con praticamente tutte quelle organizzazioni con le quali in passato aveva rapporti stretti e una politica dedita essenzialmente ad attaccare l’essenza dello stato. In qualche modo, insomma, il partito sta cercando di istituzionalizzarsi.

Ad esempio, alla più recente edizione della marcia contro i migranti (e contro i diktat di Bxuxelles) che si è tenuta a Bratislava in giugno, il partito del governatore della regione di Banska Bystrica non è apparso, confermando in qualche modo il suo distanziamento. Un atteggiamento del tutto diverso da quello di dodici mesi prima, quando il 20 giugno 2015 nel primo di tali appuntamenti praticamente tutte le sigle dell’estrema destra extraparlamentare si sono riunite sullo stesso palco. Proprio questo nuovo atteggiamento di LSNS, le cui figure più note hanno completamente ignorato la marcia, anche sui social networks, ha fatto infuriare gli “ex colleghi” di estrema destra che hanno definito Kotleba “traditore”.

(Fonte HN/Tasr)

_
Foto naseslovensko.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.