I cinesi di CEFC pronti a investire centinaia di milioni in Slovacchia

cina_(tomasdev-5890291803@flickr)

La maggiore società cinese di investimento, la CEFC, sostenuta dal governo di Pechino, ha interesse a investire in Slovacchia. I suoi rappresentanti hanno discusso lunedì a Bratislava di opportunità di cooperazione e investimento in Slovacchia con il ministro delle Finanze slovacco Peter Kazimir e il ministro dell’Economia Peter Ziga. La società sarebbe pronta a investire 100 milioni di euro con particolare riguardo a settori come energia, ingegneria, logistica e turismo.

L’incontro riprendeva quanto discusso in luglio durante il road show del ministro Kazimir nel paese del Dragone. Secondo il suo ministero, i cinesi considerano la Slovacchia una specie di ponte tra l’Europa e l’Asia, e apprezzano l’apertura degli slovacchi verso gli investitori stranieri.

CEFC è già attiva in Slovacchia dallo scorso anno, quando acquisì il 5% del gruppo finanziario J&T Finance Group, per poi salire al 9,9% e infine al 50% questa primavera, un affare probabilmente nell’ordine di 30 miliardi. Fino allo scorso anno investitori cinesi avevano speso in Slovacchia circa 40 milioni di euro a partire dall’anno 2000, ma negli ultimi tempi l’interesse è aumentato. Altre operazioni simili sono state fatte anche in Repubblica Ceca, mentre nell’intera UE nello stesso periodo si sono investiti 46 miliardi di euro. Il conglomerato cinese China Energy Company Limited, nato nel 2002 con interessi nell’energia, nella finanza, nelle costruzioni e in diversi altri settori, ha un fatturato pari a 35 miliardi di dollari.

(Red)

_
Foto Tomas Roggero cc-by-2.0

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.