A Banska Bystrica apre la prima scuola secondaria bilingue slovacco-cinese

cina-calligr_(evdaimon_cc-by)

Il Gymnázium Mikuláš Kovač di Banská Bystrica, una scuola secondaria statale, ha inaugurato lunedì con l’anno scolastico 2016-17 un nuovo programma di studio quinquennale bilingue slovacco-cinese. Alla cerimonia di apertura era presente l’ambasciatore cinese in Slovacchia Lin Lin, che ha sottolineato che un progetto del genere è unico non solo in Slovacchia, ma anche nella regione dell’Europa centrale e orientale. Se si dimostrerà efficace ed otterrà consenso, anche altre scuole potrebbero essere incluse nel programma bilingue con la Cina, ha spiegato il diplomatico.

La stessa scuola ha già esperienza con una sezione bilingue spagnolo-slovacca, avviata tredici anni fa. La prima classe di cinese incomincia quest’anno con 30 studenti, che nel primo anno saranno impegnati nell’apprendimento intensivo della lingua (il mandarino, che è l’idioma più usato in Cina) con un programma settimanale di 20 ore. Saranno quindi regolarmente testati e valutati nei loro progressi da professori dell’Università Matej Bel, garante del progetto, e dell’Istituto Confucio di Bratislava. Alla fine del ciclo scolastico secondario gli studenti usciranno con un livello C1 in lingua cinese, come prevede la legge vigente in materia.

L’Istituto Confucio, presente in 500 luoghi nel mondo, 150 dei quali in Europa, è una organizzazione non profit del ministero dell’Istruzione cinese che organizza corsi di lingua e calligrafia, e più in generale si occupa di tutto ciò che concerne la cultura cinese, ma ha anche lo scopo di promuovere l’economia e le imprese della Cina all’estero. Pur avendo generalmente sede nelle università (in Slovacchia la sede è all’interno dell’Università Comenius), si rivolge a un pubblico più ampio di quello strettamente accademico.

(La Redazione)

_
Foto Axel Rouvin cc-by 2.0

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.