Via all’anno scolastico tra nuove riforme e minacce di sciopero

scuola_(andynash-cc-by-sa)

Oggi sono ritornati in aula in Slovacchia dopo le vacanze estive quasi 700.000 alunni, di cui 427 mila alle scuole elementari, 215 mila nelle scuole secondarie e altri 34 mila in quelle speciali. Il nuovo anno scolastico avrà, secondo i piani, 188 giorni di scuola e 24 di vacanza, i primi dei quali già alla fine di ottobre (le cosiddette ‘vacanze autunnali’, dal 28 al 31 ottobre).

Il ministro dell’Istruzione Peter Plavcan ha detto che l’anno scolastico 2016/2017 sarà difficile per tutti coloro che lavorano nel sistema scolastico slovacco, a causa dell’attuazione della riforma introdotta dal suo ministero. Per il ministero il compito più importante sarà di rispettare gli impegni presi per l’aumento degli stipendi degli insegnanti, del 6%, valido a partire dal mese di settembre. Il ministro ha dichiarato, durante una cerimonia di apertura dell’anno scolastico, di cercare di fare il possibile per un nuovo aumento anche nel 2017. Gli aumenti per gli anni 2018, 2019 e 2020 sono invece già stati approvati.

I docenti, tuttavia, non sono particolarmente soddisfatti dell’incremento salariale ottenuto, e l’organizzazione chiamata Iniziativa Slovacca Insegnanti (ISU) ha annunciato uno sciopero per il 13 settembre se il governo non soddisfa le loro esigenze. L’ISU chiede un aumento di 140 euro quest’anno, e di altri 90 euro l’anno prossimo. Chiede anche cambiamenti nella formazione continua degli insegnanti e nuove risorse per 400 milioni di euro al sistema per coprire le necessità di base del settore dell’istruzione e adeguare le scuole meno dotate finanziariamente. Sono richieste già presentate al vecchio governo Smer e ancora non soddisfatte dalle risposte del nuovo esecutivo. Lo sciopero annunciato sarà di tipo “graduale”, e prevede una riduzione graduale dell’insegnamento dei docenti nelle aule.

(La Redazione)

_
Foto andynash cc-by-sa

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.