Emendamento del governo consente donazione cibo oltre scadenza consigliata

aliment-uova-allev_(Designbymickey-CC0@pix)

Il governo ha approvato, nella sessione che si è svolta mercoledì nel distretto di Svidnik, una modifica legislativa presentata dal ministero dell’Agricoltura che consente agli enti di beneficenza di fare uso e distribuire alimentari anche dopo la data di durata minima (la dicitura “Da consumarsi preferibilmente entro” che si trova su una certa quantità di generi alimentari). L’eccezione vale soltanto per fini caritativi. La mossa va verso la direzione del tentativo, sempre più popolare anche tra la popolazione di tutto il mondo, di ridurre gli sprechi di cibo. Fino ad oggi tali prodotti dovevano essere smaltiti a loro spese dalle catene di distribuzione una volta raggiunta la data indicata sulla confezione.

La modifica prevede anche che i piccoli produttori con un massimo di 15 dipendenti non siano più tenuti a fornire informazioni nutrizionali e la decadenza dell’obbligo di informare sugli allergeni nell’etichetta dei prodotti alimentari non preimballati. L’emendamento provvede inoltre ad armonizzare le norme con i requisiti fissati dalla Commissione europea, e cancella l’obbligo degli operatori di indicare la percentuale di alimenti prodotti in Slovacchia, che da ora sarà su via volontaria.

La legge dovrebbe anche rafforzare il controllo ufficiale dei prodotti alimentari da parte dell’Autorità veterinaria e alimentare (SVPS) che potrà emettere sanzioni da 100 a 10mila euro per infrazioni quali l’etichettatura errata o cibi privi di etichetta, oppure per la fabbricazione di alimentari che non soddisfano i requisiti per il controllo di qualità.

Se, come ci si aspetta, la legge sarà passata dal Parlamento nelle prossime settimane, sarà operativa da gennaio 2017.

(Red)

_
Foto Designbymickey CC0

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.