Terremoto, 268 i morti finora. La terra trema ancora, fra le macerie si cercano i dispersi

terremoto-amatrice_(video-Canale25)

È salito a 268 il bilancio delle vittime, e più di trecento sono i feriti causati dal terremoto di magnitudo 6 con epicentro ad Accumoli, in provincia di Rieti, che ha colpito il centro Italia alle 3.36 del 24 agosto. Il governo ha dichiarato ieri sera lo stato di emergenza e ha stanziato 50 milioni di euro per i primi aiuti, sospendendo gli adempimenti fiscali per i cittadini delle zone colpite dal sisma.

A pagare il tributo più pesante di vite è Amatrice con 207 morti, 11 ad Accumoli, 49 nella zona di Arquata nelle Marche. I feriti ospedalizzati sono 387. Molti sono già stati dimessi.

Leggi anche:

Nel “giardino dei senza nome”. Qui i parenti riconoscono le salme

terremoto_20160824_(internazionale.it)

Nelle tendopoli che accolgono la gente costretta a lasciare le case inagibili, l’attività di protezione civile e volontari non si è fermata neppure per un momento, nemmeno di notte. E tutti hanno sentito le nuove scosse, continue: 57 dalla mezzanotte, 928 dall’inizio dello sciame. La più forte è arrivata quando già faceva giorno, alle 6:28 di stamane, magnitudo 4.8. Nuovi crolli si sono verificati nel centro di Amatrice, ma non hanno per fortuna coinvolto le squadre dei vigili del fuoco che questa mattina hanno estratto il corpo di una donna dalle macerie di piazza Sagnotti.

Leggi anche: 

Le misure antisismiche che l’Italia esporta e non usa

Per le lesioni causate dalle nuove forti vibrazioni è stato chiuso il Ponte a Tre Occhi sulla strada regionale 260, importante via di accesso verso il comune di Amatrice anche per i soccorsi. Sono oltre 2mila le persone impegnate. La loro è una corsa contro il tempo: sono state estratte vive finora 238 persone. Ad Arquata del Tronto e nella frazione di Pescara del Tronto non ci sono invece nuove segnalazioni di dispersi ed è cominciata la fase di messa in sicurezza degli edifici.

terremoto-amatrice_(vigilif-f)

Come sempre accade in questi casi, nei paesi distrutti, Amatrice, Accumoli, Pescara del Tronto, ciò che resta delle case è controllato dalle forze dell’ordine, che identificando chiunque si avvicini. Ieri c’è stato il primo arresto, ad Amatrice, dove i carabinieri hanno fermato per sciacallaggio un 45enne originario di Napoli, pluripregiudicato, che tentava di introdursi in un’abitazione forzandone la porta con un cacciavite.

terremoto-amatrice-tende_(protezionecivile)

Intanto si pensa ai funerali. Quelli delle vittime marchigiane del terremoto si terranno domani mattina ad Ascoli Piceno, le cui salme si trovano all’obitorio dell’ospedale cittadino. Si tratta di 45 persone uccise dal terremoto ad Arquata del Tronto e nelle frazioni di Pescara del Tronto e Capodacqua. Il rito funebre sarà celebrato dal vescovo Giovanni D’Ercole all’interno della palestra del quartiere di Monticelli dove è stato deciso di trasferire tutte le bare. Sarà presente il Capo dello Stato Sergio Mattarella.

(Red, fonte Internazionale.it, LaStampa.it cc-by-nc-nd)

_
Foto: da frame video Canale 25, Internazionale.it, vigilidelfuoco.it, protezionecivile.it

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google