Tasse: gli imprenditori insorgono contro nuova imposta sui dividendi

tasse_(Tax-Credits_7027608495@flickr_CC)

Un nuovo pacchetto fiscale presentato di recente dal ministero delle Finanze, che prevede il taglio di un punto percentuale alle imposte sui redditi corporate – dal 22 al 21% – e l’introduzione di una imposta del 15% sui dividendi pagati alle persone fisiche (e del 35% alle imprese), mentre viene a decadere l’attuale contribuzione sanitaria del 14%, ha incontrato critiche da diverse parti. Il pacchetto comprende anche aumenti alle accise sui tabacchi, deduzioni speciali in settori regolamentati e oneri supplementari per le attività di gioco d’azzardo. Il ministero crede che tali mosse vadano nella direzione giusta per aiutare la lotta contro l’evasione fiscale e le società di comodo, al cui riguardo è stato passato dal governo uno specifico provvedimento la scorsa settimana.

Le prime critiche sono arrivate dal partito Most-Hid, membro della coalizione di governo, il cui leader Bela Bugar afferma che la tassazione dei dividendi, peraltro con una aliquota troppo alta, va a colpire gli imprenditori, e questo non è nei piani. Il disegno di legge in questo forma «non ha alcuna possibilità di essere approvata in Parlamento», ha detto Bugar.

Mentre ieri si è assistito ad un botta e risposta tra associazioni imprenditoriali e ministero. In mattinata in una conferenza stampa convocata  dalla Camera Slovacca del Commercio e dell’Industria (SOPK) e dal Klub 500 (organizzazione che raccoglie le imprese con oltre 500 dipendenti) ha evidenziato le riserve delle imprese sul pacchetto di proposte del ministero delle Finanze. Queste proposte, a loro parere, arrecherebbero gravi danni e un significativo deterioramento al contesto imprenditoriale in Slovacchia, con un effetto negativo per 350 milioni di euro all’anno. Secondo le nuove regole, dovranno essere tassati, retroattivamente, anche i dividendi pagati per il periodo 2004-2016, se l’imposta sui dividendi non è stata pagata. Inoltre, prevedendo la norma l’imposizione solo sui soggetti slovacchi, si tratterebbe di una violazione delle norme costituzionali, ha detto il capo del Klub 500 Vladimir Sotak, se «una parte degli azionisti, gli investitori stranieri, saranno esenti dall’imposta sui dividendi in Slovacchia in base alle direttive europee». Secondo le stime, ha aggiunto Sotak, qui parliamo di «più del 90% dei dividendi aziendali che lascerebbero la Slovacchia senza essere tassati». Sotak sta ragionando sull’opportunità di presentare un reclamo contro il pacchetto finanziario alla Corte Costituzionale.

Secondo il presidente di SOPK Peter Mihok, la proposta porterà incertezza e disparità nel settore imprenditoriale slovacco, e potrebbe tradursi nella fuga di alcune aziende slovacche. Ci sono già segnali anche da parte di società estere, ha aggiunto, soprattutto nei settori assicurativo e finanziario, e non è escluso che altre possano cominciare a fare piani per il futuro.

A queste critiche ha risposto il ministero delle Finanze in giornata, affermando che non ci saranno affatto gli effetti negativi paventati dalle imprese, con un costo stimato in 350 milioni annui. La tassa sui dividendi va semplicemente a sostituire i contributi di assistenza sanitaria pagati da soggetti individuali. «È più giusto applicare l’imposta sui dividendi che non imporre contributi sanitari», dice il ministero. E poi, continua, solo coloro che hanno un reddito di dividendi annui oltre i 60.000 euro hanno il diritto di lamentarsi, spiegando che le attuali deduzioni sanitarie vengono applicate solo fino a concorrenza dell’importo annuale di cui sopra. «È del tutto normale avere tasse sui dividendi in molti sistemi fiscali dei paesi più avanzati del mondo. Su 35 paesi dell’OCSE, ben 33 hanno tassi più elevati di quelli proposti da noi», ha dichiarato il ministero in una nota stampa.

(Red)

_
Foto Tax Credits CC-BY

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google