Problemi in Volkswagen toccano anche la fabbrica slovacca di Martin

volkswagen-touareg_(vw.sk)

I problemi a livello globale di Volkswagen, conseguenza dello scandano dei test emissioni truccati (deve pagare 15 miliardi di dollari per risarcimenti solo ai clienti degli Stati Uniti), hanno avuto nei giorni scorsi un impatto anche sulla fabbrica slovacca di Martin, dove la casa automobilistica tedesca produce componenti per il telaio e cambi per vetture i marchi VW, Audi, Skoda, Seat e Porsche. Degli oltre 800 dipendenti dell’impianto, 60 sono rimasti a casa in ferie forzate a causa di un taglio alla produzione dovuto a mancate consegne di alcuni prodotti – componenti in ghisa per le scatole del cambio e rivestimenti per sedili. A fermare le consegne erano due fornitori che si sono visti cancellare da Volkswagen pochi giorni fa contratti milionari senza spiegazioni. Anche altre fabbriche del gruppo con migliaia di dipendenti avevano dovuto rallentare – o fermare – la produzione.

Tuttavia, il contenzioso tra il gruppo e i fornitori si sarebbe appianato, e sono ricominciate le consegne. Secondo le indicazioni della società Volkswagen Slovakia, i lavoratori a Martin sono stati richiamati e l’attività sta ripartendo. Un po’ alla volta la produzione riprenderà al solito ritmo.

Il problema era nato da due fornitori, il produttore di sedili CarTrim e ES Automobilguss, che fa componenti per i cambi, che lamentavano perdite per decine di milioni a causa della cancellazione degli ordini. Le due aziende, entrambe parte del gruppo industriale Prevent che ha base a Sarajevo, in Bosnia, chiedevano risarcimenti per un totale di 58 milioni di euro.

La limitazione nella produzione just-in-time avrebbe toccato circa 28.000 lavoratori, scrive Sme, di cui solo 10.000 nella sede centrale di Wolfsburg dove il management è stato costretto a fermare lunedì anche la linea di montaggio della VW Golf e della Passat. In quella fabbrica, scrive RT.com,  una settimana di fermo può costare all’azienda fino a 100 milioni di euro in profitti lordi.

(La Redazione)

_
Foto volkswagen.sk

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.