Ungheria: “Teste di maiale sul confine per fermare i migranti”

maiale_(micahernandez@pix)

Appendere teste di maiale sulla barriera di confine ungherese come deterrente contro i migranti: è la proposta lanciata su Twitter da un deputato europeo, Gyorgy Schopflin, un importante esponente del partito populista «Fidesz» di cui è presidente il premier Viktor Orban.

Il tweet ha suscitato un’ondata di indignazione cui il politico ha replicato scrivendo che si tratta solo di un’ «idea», per la quale però non intende scusarsi.

La proposta punta a urtare la sensibilità dei migranti di religione islamica, la quale considera impuro il maiale.

Una settimana fa barbabietole e zucche intagliate in modo da farle sembrare teste mozzate erano apparse sulla barriera metallica al confine ungherese con la Serbia, vicino ad Asotthalom, comune guidato da un sindaco che è anche dirigente del partito neonazista Jobbik. Malgrado questa e altre forme di dissuasione, un centinaia di migranti superano ogni giorno la barriera ma in genere vengono catturati dalla polizia e respinti al di là del confine.

Örömmel konstatáltuk, hogy a mainstream média is figyelemmel kíséri oldalunkat. Köszönjük! 🙂 Azt viszont már kevésbé,…

Posted by Magyar Rendőrök és Katonák, vele-TEK vagyunk on 14. august 2016

(Fonte LaStampa.it cc-by-nc-nd)

_
Foto micahernandez CC0

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.