Dimezzati in dieci anni i passeggeri di pullman. I sussidi pubblici costano 130 milioni all’anno

traspor-bus_(eo1-2333757076-cc-by-nc-nd)

Il trasporto pubblico con pullman ha subito un brusco calo di passeggeri in Slovacchia negli ultimi anni, ed il settore è fortemente sovvenzionato da risorse pubbliche. Le aziende di trasporto dichiarano una media di quattordici passeggeri per veicolo, e le autorità regionali si fanno carico dei costi fino a quasi il 50%. Nel 2015 i sussidi pubblici sono stati pari a quasi 130 milioni di euro.

Negli ultimi dieci anni, dal 2006 ad oggi, la domanda di trasporto con pullman è crollata del 45%, e i sussidi sono cresciuti del 79%, hanno scritto gli analisti del progetto Value for Money lanciato recentemente dal governo per razionalizzare ed efficientare la spesa pubblica in alcuni settori, tra i quali i trasporti. Solo nella regione di Kosice dieci anni fa erano 14 milioni in più i passeggeri di autobus rispetto ad oggi, ma l’offerta delle aziende del comparto è rimasta quasi identica, con costi in continuo aumento – come le sovvenzioni, fatte allo scopo di non lasciare isolati dal resto del paese i piccoli villaggi. I contributi alle aziende di autobus sono arrivati oggi a divorare il 20% del bilancio annuale della regione.

(Red)

_
Foto eo1 cc-by-nc-nd

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.