Salario minimo, il ministero del Lavoro propone aumento del 7,4% a 435 euro

salari (teegardin) econ

Il ministero del Lavoro ha proposto per l’anno prossimo una crescita di 30 euro del salario minimo di legge in Slovacchia, passando dagli attuali 405 a 435 euro lordi, un incremento pari al 7,4%, quasi un punto percentuale in più dell’aumento dello scorso anno.

Se davvero passasse la proposta del ministro del Lavoro Jan Richter (Smer-SD), un salario minimo a 435 euro sarebbe equivalente al 45% del valore del salario medio dell’industria slovacca, arrivato a 973 euro in maggio, e al 43% del salario medio globale, oggi a 1011 euro mensili.

Richter, che sostiene un progressivo aumento del minimo salariale per allontanare questa categoria di lavoratori dalla soglia di rischio povertà (in Slovacchia la spesa media mensile per famiglia è di 1120 euro – dato di giugno), ricorda che le istituzioni internazionali raccomandano alla Slovacchia di adeguare il minimo a circa il 60% della del salario medio nazionale.

I datori di lavoro sono estremamente contrari ad aumenti, tanto più se troppo bruschi, del salario minimo, che possono causare seri problemi alle aziende, fino al rischio di dover arrivare a licenziare dipendenti. La proposta deve ora essere discussa con sindacati (che hanno chiesto un aumento a 442 euro) e datori di lavoro, e infine deve passare l’approvazione del governo, che ha tuttavia la prerogativa di poter ratificare l’aumento proposto se non c’è accordo con le parti sociali. Il governo sostiene che il salario minimo ha nel comlesso un piccolo effetto sull’occupazione. L’anno scorso il primo ministro Robert Fico aveva accennato a un possibile futuro aumento a 420 euro.

Ad essere inquadrati a salario minimo sarebbero soprattutto i lavoratori giovani fino a 24 anni dei settori ristorazione e alberghiero, e residenti nella regione di Presov. Negli ultimi sei anni (2010-2016) la Slovacchia è, tra i paesi del V4, quello che ha incrementato di più il salario minimo, di una percentuale globale del 32%. La Polonia ha aumentato il minimo del 30%, l’Ungheria del 29% e la Cechia del 21%.

(La Redazione)

_
Foto teegardin cc-by-sa

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google