Toth: caso ‚Hayek‘ materia di scambio o di rottura

Il ‘caso Hayek Group’ è possibile divenga materia di scambio all’interno della Coalizione di Governo, o potrebbe portare a una rottura, ha detto ieri l‘analista politico Rastislav Toth. «Se Libertà e Solidarietà (SaS) del presidente Richard Sulik non riceve nulla di interessante (a compensazione per il licenziamento di un suo candidato), allora vorrà tenerselo», riferendosi al Segretario di Stato al Ministero dell’Economia Martin Chren. Toth ha aggiunto che in politica c‘è sempre ‘qualcosa in cambio di qualcosa’.

«E non deve essere necessariamente una candidatura personale, può essere qualcosa che riguarda i fondi, qualche proprietà o qualunque altra cosa», ha detto l’analista, sottolineando che SaS ha un asso con cui ricattare la Coalizione: la minaccia di lasciare il Governo.
Alla domanda se SaS prenderebbe seriamente in considerazione di lasciare la Coalizione, come alcune voci dietro le quinte suggeriscono, Toth ha dichiarato che «per quanto riguarda SaS, è difficile dire ciò che considera seriamente, o se prende nulla sul serio».
Secondo Toth, il comportamento di SaS assomiglia a un gioco da parvenu. «Sono come bambini viziati che ottengono paletta e secchiello, poi giocano nella sabbia e fanno tutto quello che fino a poco prima era sembrato impossibile», ha osservato l‘analista.
Toth ha descritto l’atteggiamento del Premier Iveta Radicova (SDKU-DS) duro, nonostante lei sappia bene che ha bisogno di 76 deputati per poter governare. «Ormai lei è andata troppo lontano … non può più fare un passo indietro, in particolare dopo aver perdonato un Segretario di Stato (Ivan Svejna di Most- Hid al Ministero dei Trasporti), ha bisogno di una sorta di vittoria. In caso contrario sarebbe solo una pantomima», ha dichiarato Toth.

(Fonte TASR)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.