Ferrovie slovacche: le ronde dell’estrema destra possono essere espulse dai treni

ferrovie(foto_zsr.sk)

Un cambiamento al regolamento della compagnia ferroviaria pubblica ZSSK permetterà di espellere le “ronde” di affiliati del partito di estrema destra LSNS che dall’aprile scorso pattugliano alcune linee ferroviarie in Slovacchia allo scopo, a sentire il capo del partito Marian Kotleba, di garantire la sicurezza dei passeggeri. A scatenare l’iniziativa, svolta da pattuglie di due-tre persone che indossano una t-shirt verde con il logo del partito, i soprusi di un rom che ha molestato una ragazza. Ora le Ferrovie Slovacche hanno il potere di far scedere questi gruppetti in base a una norma che vieta a qualunque partito o movimento di fare propaganda politica se non viene prima autorizzato con un consenso scritto dell’azienda. Prima, a detta di ZSSK, non si poteva farlo con persone che hanno regolarmente pagato il biglietto e non violano le norme in vigore per il trasporto pubblico.

A questo annuncio ha tuttavia risposto il portavoce del Partito Popolare Nostra Slovacchia (LSNS) Milan Uhrik, il quale ha informato che il partito è un cliente Vip delle Ferrovie Slovacche, avendo a disposizione nove abbonamenti illimitati, validi su tutte le linee ferroviarie in Slovacchia, del valore di oltre 8mila euro. Questo tentativo di screditare il lavoro degli affiliati del partito, ha detto Uhrik, non fa che rafforzarci nella convinzione che l’idea è buona e che è necessario proseguire su questa strada nel difendere coloro che non sono protetti dallo Stato. Il partito ha annunciato un rafforzamento delle pattuglie dall’autunno sulle rotaie della Slovacchia occidentale.

(Red)

Foto zsr.sk

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.