Polemiche per il sostegno del ministero degli Esteri al Rainbow Pride

lgtb_rainbowpride(TimEvanson-cc-by)

Il Ministero degli Affari Esteri ha dovuto rispondere a critiche provenienti dal presidente del Parlamento e leader del Partito Nazionale Slovacco (SNS) Andrej Danko per quanto riguarda il sostegno del ministero alla Marcia Arcobaleno che si è svolta a Bratislava sabato. In una dichiarazione il ministero ha scritto che uno degli obiettivi della Presidenza slovacca del Consiglio dell’Unione europea (che ha patrocinato l’iniziativa) è quello di sostenere i valori fondamentali che caratterizzano il rispetto dei diritti umani e dei diritti delle minoranze. Pertanto, la marcia per l’orgoglio Lgtb è stata inserita tra i 110 eventi sostenuti dal ministero durante la presidenza.

Andrej Danko, ma anche il primo ministro Robert Fico, avevano criticato pure l’iniziativa dell’ambasciatore slovacco in Ungheria Rastislav Kacer, che ha innalzato una bandiera arcobaleno sull’edificio dell’Ambasciata Slovacca durante il Budapest Pride 2016 nel mese di luglio. La dichiarazione del ministero include anche un commento su questo caso: l’ambasciata ha seguito l’iniziativa di altre trenta ambasciate a Budapest e non si è consultata con il ministero. Il ministro degli Esteri Miroslav Lajcak ha in seguito parlato di questa questione con l’ambasciatore e considera il caso chiuso.

 

Il Duhovy Pride si è svolto senza incidenti sabato pomeriggio nel centro della capitale Bratislava. Circa 2.000 persone hanno partecipato all’evento su piazza Hviezdoslav e al corteo che ha interessato le strade adiacenti sotto strette misure di sicurezza e un nutrito numero di agenti di polizia e antisommossa. Tra le personalità che vi hanno preso parte erano il difensore civico Jana Dubovcova, l’eurodeputato Monika Flasikova Benova (Smer-SD) e il deputato dell’opposizione Martin Poliacik (Libertà e Solidarietà / SaS). Quest’ultimo ha promesso che il suo partito presenterà in Parlamento proposte legislative sui problemi della comunità Lgtb entro la fine dell’anno.

I circa 500 agenti di polizia dislocati intorno ai manifestanti ha anche impedito di avvicinarsi al raduno ai sostenitori del partito di estrema destra LSNS – secondo i media poche decine di persone – che si erano riuniti per protestare “contro la marcia dei pervertiti e omosessuali”.

(Fonte RSI)

_
Foto Tim Evanson cc-by-sa 2.0

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google