Theresa May a Bratislava, con Fico parla di Brexit e futuro dell’UE

Fico-May_(vlada.gov.sk)

Il primo ministro Robert Fico ha ricevuto ieri al Palazzo del Governo a Bratislava una visita, nell’ambito della Presidenza slovacca del Consiglio dell’UE, della nuova premier del Regno Unito, Theresa May, insediata da pochi giorni in seguito alle dimissioni di David Cameron. Nell’incontro Fico ha informato la May di quanto la Slovacchia sta preparando per il vertice informale straordinario dell’Unione europea che si terrà a Bratislava il 16 settembre e che ha lo scopo di discutere del futuro del club europeo. Secondo il suo ufficio stampa, Fico ha accennato alla volontà di dibattere temi come «le migrazioni e la sicurezza, nuovi modi di comunicazione delle istituzioni dell’UE con l’opinione pubblica europea, una seria riflessione sul ruolo dell’UE come attore globale e la messa sul tavolo di nuovi argomenti in campo economico e sociale».

I due premier hanno concordato che la notifica di cui all’articolo 50 del trattato di Lisbona per l’uscita del Regno Unito dall’UE non avrà luogo quest’anno. Il capo del governo slovacco ha apprezzato il fatto che Londra si sia impegnata a rimanere membro effettivo e a pieno titolo dell’Unione europea con tutti i diritti e doveri fino al momento dell’attivazione dell’articolo 50. E il tempo che ci separa da quel momento dovremmo usarlo con la massima efficacia possibile, ha sottolineato, invitando la May e la Gran Bretagna a lavorare su come vorrebbero definire le relazioni con l’UE, e i restanti 27 Stati membri a utilizzare questo periodo per definire la loro visione dell’UE senza i britannici. Un compito cruciale questo, che se non riuscisse a dovere potrebbe contribuire a un’ulteriore deframmentazione del sistema, ha detto il primo ministro slovacco. «L’UE sembra essersi innamorata di se stessa. È voluta sembrare la migliore del mondo. Ma sembra che molte regioni nel mondo siano di gran lunga avanti rispetto a noi.Usiamo la Brexit come una buona occasione per rivalutare quest’aspetto», ha detto il premier slovacco.

fico-may_(Number10-nc-nd)

In conferenza stampa Fico ha detto di aver chiesto a Theresa May particolare attenzione per i circa 90.000 slovacchi che vivono e lavorano in Gran Bretagna, sentendosi promettere la protezione dei diritti degli europei a patto che sia dato un trattamento reciproco in futuro a tutti i cittadini britannici su suolo europeo. La premier inglese ha detto tuttavia che i suoi compatrioti non sostengono la piena libertà di movimento – che invece l’UE mette tra i principi fondamentali della sua esistenza – e quindi si dovranno trovare soluzioni che consentano una certa forma di controllo dei movimenti.

«È importante sottolineare che se anche il Regno Unito lascia l’Unione europea, non lascia l’Europa né il mondo», ha detto la May ai giornalisti. «Rimaniamo un paese che guarda intorno a sé e che vuole rimanere una voce forte e un attore importante sulla scena mondiale».

La premier britannica ha poi elogiato la cooperazione commerciale tra i due paesi, ricordando in particolare due grandi rappresentati britannici in Slovacchia: la catena della grande distribuzione Tesco che è arrivata in Slovacchia negli anni ‘90 e la casa automobilistica Jaguar Land Rover che sta lanciando un progetto miliardario nei pressi di Nitra. Lei è ottimista sul fatto che la cooperazione in questo settore rimarrà eccellente anche in futuro, dopo che lo scorso anno l’export inglese in Slovacchia è cresciuto del 37%.

(La Redazione)

_
Foto vlada.gov.sk
Foto Number 10 cc-by-nc-nd

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google