RS – Il mondo adesso

stampa0

Esplosioni e spari vicino all’aeroporto di Mogadiscio, in Somalia. La radio somala Shabelle ha riferito di due potenti esplosioni, forse causate da un’autobomba, seguite da colpi di arma da fuoco. Nella zona sorge la base Halane della missione di pace dell’Unione africana, con anche gli uffici dell’Onu, delle agenzie umanitarie e delle ambasciate straniere.


Bernie Sanders: ‘Hillary Clinton deve essere presidente”. Nella prima serata della convention democratica a Filadelfia, tra cori e applausi, il senatore del Vermont sconfitto alle primarie ha cercato di ricompattare l’elettorato, per scongiurare il rischio che i suoi sostenitori non votino per Clinton alle presidenziali dell’8 novembre. Anche la senatrice Elizabeth Warren e Michelle Obama hanno chiamato all’unità del partito per sconfiggere Donald Trump.


In Giappone un uomo accoltella a morte 19 pazienti di un centro per disabili. Satoshi Uematsu è entrato in una clinica per portatori di handicap a Sagamihara, una città vicina a Tokyo, e ha ucciso 19 persone e ne ha ferite 25. L’uomo, di 26 anni, si è poi costituito. Resta prudenza sulle motivazioni del gesto. Stragi di questo tipo sono rare in Giappone, molto rigido sulla detenzione di armi.


Il gruppo Stato islamico rivendica l’attentato ad Ansbach, in Germania. La rivendicazione è avvenuta sul sito Amaq, uno degli organi di propaganda dei jihadisti. Inoltre il profugo siriano che si è fatto esplodere ferendo 15 persone vicino al festival musicale di Ansbach, nel sud della Germania, aveva sul cellulare un video in cui dichiarava la sua affiliazione al gruppo. Lo ha confermato il ministro dell’interno bavarese Joachim Herrmann. L’uomo aveva un permesso di soggiorno temporaneo, perché la sua domanda di asilo era stata respinta un anno fa, e rischiava di essere deportato in Bulgaria.


In Italia è cominciato il dibattito in parlamento sulla legalizzazione della cannabis. Oggi è arrivata alla camera la proposta di legge, presentata da un intergruppo composto da 220 parlamentari, per la legalizzazione della cannabis a scopi ricreativi. L’opposizione ha presentato 1.700 emendamenti. La leggeprevede che l’uso personale non sia più reato, che si possano coltivare fino a cinque piante in casa, che si possano tenere fino a cinque grammi di marijuana fuori casa e fino a 15 grammi dentro casa.

 

 


Dal sito Internazionale.it

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google