I ministri della Ricerca dell’UE a Bratislava per migliorare le condizioni per i giovani ricercatori

presidenzaslov-minricerca1

Nel corso del Consiglio informale dei ministri dell’UE responsabili della competitività (Ricerca), tenutasi il 19 luglio a Bratislava, i 28 ministri dell’Unione europea (per l’Italia era presente il ministro Giannini) e quelli degli Stati EFTA (l’Associazione di libero scambio di cui fanno parte Norvegia, Islanda, Svizzera e Liechtenstein) hanno discusso delle politiche per sostenere i giovani ricercatori, aumentare la loro mobilità e la partecipazione femminile nel comparto e per dare slancio a ulteriori investimenti nel settore allo scopo di migliorare l’attrattiva delle carriere basate su scienza, ricerca e sviluppo.

Il consiglio si è tenuto sotto la direzione del ministro dell’Istruzione, Scienza, Ricerca e Sport della Slovacchia, Peter Plavcan, e dal commissario europeo Carlos Moedas. Plavcan nella conferenza stampa finale ha spiegato che i ministri sono convinti che i giovani siano «la forza trainante dello sviluppo, dell’innovazione e della crescita economica in Europa», e che è necessario trovare il modo di incentivare tali talenti dando loro condizioni privilegiate per operare e scegliere carriere nel settore della ricerca. Inoltre, si è parlato di come attrarre i migliori ricercatori dai paesi terzi, un obiettivo che è in linea con le priorità della Commissione europea per la creazione di nuovi posti di lavoro e aumentare la crescita economica e la competitività in UE.

ministriricerca

Il ministro Plavcan e il commissario Moedas hanno presentato ufficialmente nel corso della riunione la Bratislava Declaration on Young Researchers che è stata parte delle discussioni cui ha partecipato anche un gruppo di giovani scienziati. La dichiarazione sarà allegata alle conclusioni del consiglio per l’adozione al Consiglio competitività, sezione Ricerca, del 29 novembre 2016 a Bruxelles.

I ministri hanno inoltre considerato la necessità di sviluppare l’ambiente di ricerca, sviluppo e innovazione in Europa, ad esempio attraverso il miglioramento delle condizioni quadro per i ricercatori nell’UE, in particolare per quanto riguarda le start-up e le PMI innovative, anche in direzione di una maggiore cooperazione tra il settore pubblico e quello privato.

(Red)

Foto eu2016.sk

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google