Slovacchi rientrano da Nizza con volo charter governativo. Hollande cancella visita a Bratislava

nizza_francia_(@video)

Trentasette persone sono state riportate in Slovacchia da Nizza, in Costa Azzurra, con un aereo charter organizzato dal ministero degli Interni in seguito alla terribile strage compiuta sul lungomare della città la sera del 14 luglio. Si tratta di 36 slovacchi e un cittadino ceco rientrati il 16 luglio, in anticipo rispetto ai loro piani. Non potevamo più restare là, ha detto una donna che vive vicino a Bratislava e che si trovava con la famiglia a pochi metri dal luogo dell’attacco, fortunatamente salvi perché già rientrati sulla balconata dell’albergo.

A causa dell’attacco, che ha lasciato 84 vittime, tra le quali dieci bambini, il presidente francese Francois Hollande ha dovuto cancellare la sua prevista visita in Slovacchia il 20 luglio. Tra gli ottantaquattro morti, e i duecento di feriti, non ci sarebbero slovacchi. Tra i i feriti c’è un ceco – e tre italiani.

Oggi, lunedì 18 luglio, a mezzogiorno la Francia si è fermata per un minuto di silenzio. Nell’omaggio alle vittime a Nizza, alla presenza del primo ministro francese Manuel Valls e di altri membri del governo e delle autorità locali, si è registrata una forte presenza popolare – si parla di 15.000 persone. Il presidente Hollande ha osservato il minuto di silenzio a Parigi, mentre il premier Valls è stato pesantemente fischiato dalla folla di Nizza, che ne ha chiesto le dimissioni dopo il terzo grande massacro in Francia negli ultimi 18 mesi. La folla ha invece applaudito le forze dell’ordine, i pompieri e i soccorritori.

(Red)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google