L’Italia rende noto il proprio piano di austerity

Per chi, come lo scrivente, ben ricorda il primo “shock petrolifero” e le domeniche del 1973, quando tutti giravano in bicicletta ed “austerity” era parola più nota di “sciopero” la manovra approvata dal Consiglio dei Ministri di ieri è più di un’opera di pura facciata. Senza entrare nel gioco delle parti, diamo alcuni numeri e cerchiamo di comprendere la reazione dei mercati. L’Italia ha chiuso il 2009 con un decremento del proprio PIL  pari al 5,1 percento. Le stime per il 2010 registrano, ad oggi, aspettative di crescita media dell’unopercento. Cifre non da prima della classe, ma neanche da far rabbrividire. Più grave lo strutturale problema del deficit dei conti pubblici. Pari al 5,3 percento nel 2009, e con un rientro atteso nel 2012 al 2,7 percento, ossia finalmente in linea con i parametri UE. Ma è il debito consolidato che è il più negativamente percepito dai mercati finanziari; con un 115 percento rispetto all’attuale prodotto interno lordo. Ecco perchè l’attuale manovra, da ben 24 miliardi di Euro nel biennio, è stata apprezzata dagli operatori internazionali. Perchè è la più “importante” tra quelle finora annunciate dai Paesi Comunitari, perchè è apparsa credibile, perchè la credibilità si rifletterà su condizioni meno onerose di accesso al credito per lo Stato, e da questo si dovrebbe ingenerare un circolo virtuoso che alimenterà il percorso di rientro nei parametri concordati di risanamento. Ricordiamo, peraltro, che l’italia “paga” relativamente poco il suo grande deficit riconoscendo agli acquirenti dei propri bonds uno spread di circa un solo uno percento superiore a quanto è il tasso base pagato dalla Germania. Segno evidente, ed inequivocabile, che la speculazione non ha l’Italia tra i propri obbiettivi. Da segnalare invece un nuovo deciso peggioramento sul mercato interbancario, dove tornano ad aleggiare incertezze e cautele. Come risulta dall’andamento del Libor 3 mesi, arrivato a 0,53625.

(Ettore Bellucci)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google