Miklos: stipendi dei politici devono seguire i risultati delle pubbliche finanze

Il Ministro delle Finanze Ivan Miklos e quello del Lavoro Jozef Mihal hanno presentato ieri una proposta congiunta per portare lo stipendio netto dei funzionari pubblici in Slovacchia in linea con la performance finanziaria del Paese. Secondo la proposta, i funzionari pubblici – tra cui il Presidente, il Premier e i parlamentari – dovrebbero, dopo un congelamento di due anni, portare a casa uno stipendio indicizzato all’inflazione, ma ridotto con la tassazione di tre volte il disavanzo di quest’anno (7,8% del PIL), ovvero del 23,4%.

Globalmente, il salario attuale dei funzionari pubblici è stimato scendere del 10%. Negli anni seguenti le buste paga dei politici dovrebbero essere ridotte del doppio del deficit per l’anno stabilito, in termini percentuali.

Variazioni nella tassazione dei redditi dei politici erano state annunciate dal Primo Ministro Iveta Radicova nella pausa di una riunione dei leader della Coalizione già Martedì. Aveva detto allora che i giudici, che non hanno alcun impatto sulle finanze pubbliche, saranno tassati secondo un diverso modello.

(Fonte TASR)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*