Debutto da Sotheby’s dell’arte slovacca contemporanea

milandobes-KineticStructurewithRedDot_(sothebys.com)

Per la prima volta opere di artisti slovacchi del dopoguerra sono state messe all’incanto presso Sotheby’s. Con l’asta internazionale “Contemporary East” sono state vendute le opere di tre artisti slovacchi del ‘900, Milan Dobes, Stanislav Filko e Jana Zelibska scelte dalla casa d’aste per il loro carattere distintivo, la fama internazionale degli autori, la rarità e condizione delle opere e la qualità delle stesse.

L’incasso globale di Contemporary East è stato di quasi 1,3 milioni di sterline (oggi circa 1,55 milioni di euro), che il 7 giugno ha messo all’incanto dipinti, fotografie e sculture dal 1945 ad oggi esclusivamente di 120 artisti affermati ed emergenti provenienti dall’Europa centrale e orientale, dalla Russia e dall’area del Caucaso. Sotheby’s metteva in chiaro nell’annuncio che diversi di tali artisti non erano mai apparsi in aste di fuori dei loro paesi d’origine.

La vendita più importante è stata registrata con l’Autoritratto di Georgy Gurianov, del 1990, che è stata battuta per 143.000 sterline. Nel complesso sono stati superati i record d’asta di 16 autori. Le opere slovacche hanno incassato in totale un controvalore di 42.872 euro.

I tre lavori slovacchi sono stati selezionati dalla casa londinese insieme a Kristína Jarosova dell’Art Fond – Central-European Fund of Contemporary Art – tra 130 opere di 12 artisti che compongono la collezione del’Art Fond.

Milan Dobes (1929 – ) è noto per il suo “costruttivismo dinamico” e per le sue opere di arte cinetica. Il suo Kinetic structure with red dot del 1970 (foto sotto al titolo) è stato venduto per 12.500 sterline.

stsanislavfilko-SlovakScheherazadeIX_(sothebys.com)

Stanislav Filko (1937 – 2015), detto Stano, è stata una personalità di spicco delle avanguardie centro-europee. Sotheby’s ha battuto l’opera Slovak Scheherazade IX, Pistol III (1978, foto qui sopra) per la cifra di 6.250 euro. Peraltro, di Filko è stata aperta a Bratislava una mostra pochi giorni fa presso la Galleria Nazionale Slovacca, che proseguirà fino a fine settembre.

janazelibska-two_(sothebys.com)

Quanto a Jana Zelibska (1941 – ), che collega la pop-art con tendenze post-concettuali, e che recentemente è stata inclusa nella mostra The World Goes Pop alla Tate Modern di Londra, il suo Two del 1988 (qui sopra) ha raggiunto le 15.000 sterline.

(Red)

__
Foto sothebys.com

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

gennaio: 2018
L M M G V S D
« Dic    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google