Praga: avviato il restauro della Cappella degli Italiani

cappel-italiani_praga

L’Ambasciata d’Italia a Praga restaura la Cappella dell’Assunzione della Vergine Maria, una delle più importanti testimonianze della presenza italiana nella Repubblica Ceca fin dal 1500, nonché un unicum per importanza e qualità artistica non solo della Praga rudolfina, ma anche dell’intera architettura sacrale a nord delle Alpi. Conosciuta comunemente come Cappella degli Italiani, per secoli ha rappresentato il punto di incontro centrale degli italiani presenti a Praga che hanno fortemente contribuito alla bellezza artistica della città boema.

A questo scopo è stata avviata una campagna di sponsorizzazione della ristrutturazione e del restauro della struttura. All’iniziativa, che si tiene nell’ambito del piano di valorizzazione del patrimonio immobiliare e artistico dello Stato italiano all’estero, hanno preso parte istituzioni e privati cechi, nonché donatori italiani e la locale chiesa greco-cattolica alla quale, mediante un atto di concessione, è stata affidata la gestione della cappella che pertanto verrà resa disponibile anche per la comunità italiana di Praga.

cappel-italiani-praga

Il finanziamento della Farnesina, insieme a quello degli altri donatori, ha reso possibile l’avvio dei lavori di ristrutturazione del tetto, della facciata e degli affreschi della Cappella.

Il restauro dell’edificio storico in grave stato di degrado coinvolge l’originale e caratteristico tetto ovale, i muri esterni e gli straordinari affreschi interni ora poco visibili e rimasti intoccati per decenni. L’importo stanziato per i lavori, che trattandosi di un edificio di valore storico saranno supervisionati dalla locale Sopraintendenza alle Belle Arti, è di 943mila euro, oltre a Iva.

cappel-italiani1-praga

Edificata in un primo momento nel 1569, la Cappella fu completamente rifatta e ingrandita vent’anni più tardi per poter servire meglio la comunità italiana divenuta nel frattempo più numerosa. Il nuovo edificio religioso, consacrato nell’agosto 1600 dal nunzio pontificio presso la corte di Rodolfo II, è il primo esempio di cappella italiana a pianta ovale nell’Europa d’oltralpe. La cupola era ornata con un maestoso affresco raffigurante l’assunzione in cielo della Vergine Maria, opera di un ignoto e geniale maestro italiano dell’epoca. Pur essendo dedicata alla Beata Vergine Maria Assunta, la Cappella fu sempre chiamata dal popolo: “Cappella Italiana” e ancora oggi è denominata in questo modo. La comunità di italiani a Praga fondò una Congregazione della Beata Vergine Maria Assunta in Cielo, poi divenuta Congregazione degli Italiani, che contribuì notevolmente a rafforzare la coesione tra gli appartenenti alla minoranza italiana a Praga. Grazie alle opere caritatevoli, la Congregazione fu subito ben vista dalla popolazione locale ed ottenne un prestigio tale che, nel corso del tempo, anche cittadini non italiani vollero entrare a farne parte.

cappel-italiani2-praga

La Cappella tornerà ad aprire le porte nella primavera del 2017 al termine di lavori di ristrutturazione.

(La Redazione)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google