The Floating Piers: camminare sull’acqua è un’opera d’arte […e io c’ero!]

floating-piers-christo-iseo_(ergianduiotto-cc-by-sa)

Come vi sentireste a raggiungere un’isola camminando su un tappeto di tessuto dorato che fluttua insieme alle onde della distesa d’acqua che sostiene il vostro passo?

Come vi sentireste se vi dicono che solo per il fatto di essere presenti in un luogo state entrando nella storia dell’arte?

Camminare sull’acqua dentro un’opera d’arte è l’esperienza di The Floating Piers, il nuovo progetto artistico di Christo.

Non è un racconto di fantascienza o di fanta-religione, ma un’evento unico che in questi giorni è possibile vivere sul Lago d’Iseo.

The Floating Piers è una passerella galleggiante ricoperta di un sontuoso tessuto color arancio da percorrere a piedi, meglio se a piedi nudi, che collega l’isola lacustre di Monte Isola con Sulzano, uno dei paesi della riva bresciana del Sebino.

floating-piers-christo-iseo1_(ergianduiotto-cc-by-sa)

Non si tratta dell’ultima infrastruttura di pregio ma di una particolare forma d’arte la cui peculiarità è l’installazione di elementi, in genere dei tessuti, che decorano un intero paesaggio creando una diversa ambientazione del luogo e permettono di viverlo, solo per un breve periodo, in una forma nuova.

Curioso è che sia un artista di nome Christo a realizzare un percorso pedonale sull’acqua. In realtà è lui solo a portare a termine e a vedere realizzata l’ultima delle diverse opere d’arte ideate con la moglie Jeanne Claude, scomparsa nel 2009.

floating-piers-christo-iseo_(serena-granata-cc-by)

Non vi resta che provare! Per me è stata euforia e insieme stupore e incredulità. Un po’ come un sogno che qualcuno ha fatto e realizzato per noi. Un po’ come un miracolo.

Per maggiori informazioni su The Floating Piers e su come raggiungerla vedere un precedente articolo.

Per dare una occhiata alla passerella in diretta c’è una webcam che inquadra la situazione in tempo reale (vedi sotto).

Se invece volete avere istruzioni su come vivere l’opera d’arte c’è un video in cui è Christo stesso a fornirle.

(Serena Granata, via blog.radioartistaweb.com)

PS: in questi stessi giorni a Brescia si può visitare la mostra Christo and Jeanne-Claude Water Projects presso il Museo di Santa Giulia, curata da Germano Celant in collaborazione con l’artista e il suo studio, che rimarrà aperta fino al 18 settembre 2016. Da Brescia si può poi recarsi al Lago d’Iseo direttamente in treno, come indicato qui.


__
Foto Adriano Castrale, cc by-sa 2.0, Serena Granata, cc by 2.0

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google