Parlamento approva aumento salari insegnanti. Ministro Plavcan: limitare il mandato dei presidi

scuola-insegn_(minedu.sk)

Il Parlamento slovacco ha approvato giovedì con procedura abbreviata un aumento degli stipendi degli insegnanti a partire da settembre di quest’anno, del 6% in media. Si tratta di un extra di 40-60 euro mensili prima delle imposte, ed è il primo incremento a seguito delle proteste dei mesi di gennaio e febbraio scorsi, seguite da promesse fatte dal precedente governo monocolore Smer. Il provvedimento è stato approvato da tutti i 142 parlamentari presenti in aula, con evidente sostegno anche dei partiti dell’opposizione.

A partire dal gennaio 2018 gli stipendi del corpo docente e non docente delle scuole slovacche dovrebbero aumentare di un 6% ogni anno, se si riuscirà a mettere in atto una riforma sufficientemente significativa nel sistema di istruzione. Le organizzazioni sindacali degli insegnanti non sono tuttavia soddisfatti di come il governo ha impostato la questione. Loro hanno chiesto un aumento mensile di 140 euro in unica soluzione a partire da settembre 2015.

Nel frattempo, durante le interrogazioni parlamentari della scorsa settimana il ministro dell’Istruzione Peter Plavcan (SNS) ha annunciato che cambierà il sistema di selezione dei presidi scolastici, la loro durata e il diritto di veto, e modifiche saranno fatte alla composizione dei consigli di istituto. Secondo Plavcan i presidi dovrebbero poter guidare la scuola per non più di due mandati (che oggi sono di cinque anni ciascuno), seguendo il metodo utilizzato nelle università, potendosi poi candidare alla direzione di qualsiasi altra scuola ed essere in grado di tornare a quella originale dopo diversi anni.

(Red)

Foto minedu.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.