Robert Fico di nuovo nel mirino del socialisti europei

pes-socialisti-europei

La presidenza del Partito Socialista Europeo (PSE) ha discusso di nuovo giovedì della posizione assunta recentemente dal partito socialdemocratico slovacco Smer-SD sull’immigrazione. In un comunicato stampa il PSE «condanna fermamente la recente dichiarazione di Robert Fico sul ruolo dell’Islam in Slovacchia. Abbiamo anche serie preoccupazioni e domande sulla sua politica in materia di rifugiati e delle minoranze, in particolare la comunità LGBT».

Il partito afferma che la libertà di religione e di credo in una società pluralista e aperta è uno dei suoi valori fondamentali. Pertanto, il PES si aspetta che il primo ministro slovacco Robert Fico chiarisca e riconsideri le sue posizioni su questi argomenti. «Ci aspettiamo anche che, come futuro paese a presiedere l’UE [dal 1° luglio, ndr] «indichi un programma chiaro per un’Europa forte e unita».

Secondo i media, il Partito Socialista Europeo ha iniziato un processo di “valutazione critica” di Smer-SD, al fine di decidere se siano necessarie ulteriori azioni formali contro il soggetto politico slovacco. Se non si dovessero registrare progressi su questa questione, PES avverte che potrebbero essere proposte sanzioni, compresa la sospensione di Smer dalla famiglia socialista europea. Nel processo dovrebbero essere inclusi i maggiori leader politici dell’area socialista in Europa, inclusi i primi ministri che appartengono al gruppo PES.

https://twitter.com/jccambadelis/status/743469988057604097

Già lo scorso anno il PSE aveva aperto una procedura contro Robert Fico sulla questione immigrazione, che poi non aveva portato a nulla.

(Red)

1 Commento

  1. anche queste iniziative , qui annunciate, non porteranno a nulla. Garantito al 100%.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*