Cittadinanza in UE, solo 234 concessioni in Slovacchia, quasi 130mila in Italia

passap_(lukemontague 187987292 CC-BY-NC-SA)

Nel 2014, ultimo anno con dati disponibili a livello UE, sono state 234 le persone che hanno acquisito la nazionalità slovacca, con gli ucraini (26,5%) e vietnamiti (20,9%) che hanno fatto la parte del leone. Dietro di loro i cechi (15,8%). Il rapporto, diffuso in Slovacchia dalla Rappresentanza della Commissione europea, mostra che il 24% delle suddette 234 persone provengono da un altro Stato membro dell’UE, mentre il 76% hanno nazionalità di paesi al di fuori dell’UE. Nello stesso periodo la Repubblica Ceca aveva accordato la sua cittadinanza a 5.059 persone, il 9% dei quali erano slovacchi.

Il rapporto UE mostra che il più alto tasso di naturalizzazione è stato registrato in Svezia (6,3 cittadinanze concesse per 100 candidati stranieri con un permesso di soggiorno), in Ungheria (6,2) e in Portogallo (5,3). Slovacchia (0,4), Austria e Lettonia sono tra i paesi che hanno concesso meno di una cittadinanza per ogni 100 candidati stranieri.

Secondo Eurostat sono state 890.000 le persone che hanno adottato la cittadinanza di uno Stato membro dell’UE nel 2014, un numero in flessione rispetto alle 981.000 dell’anno precedente. A partire dal 2009 hanno ricevuto una cittadinanza dell’UE più di cinque milioni di persone.

Tra i paesi membri dell’UE, l’Italia ha un ruolo di primo piano nella concessione della cittadinanza. Nel 2014 il Belpaese ha concesso la sua cittadinanza a 129.887 stranieri, per la maggior parte marocchini, albanesi e rumeni, divenendo il secondo Paese per numero di nuove cittadinanze emesse (15%), superato solo dalla Spagna (23%) e seguito da Regno Unito, Germania e Francia. A livello di UE i marocchini sono la nazionalità più popolare tra le cittadinanze concesse dal 2009 (92.700, l’88% dei quali in Italia, Spagna e Francia). Seguono a distanza gli albanesi (41.000, il 96% in Grecia o in Italia), i turchi (37.500, il 60% in Germania), gli indiani (35.300, il 66% nel Regno Unito) e gli ecuadoriani (34.800, il 94% in Spagna). I romeni (24.300) e i polacchi (16.100) sono i due maggiori gruppi nazionali di cittadini di uno stato membro UE che hanno ricevuto la cittadinanza di un altro stato membro UE.

(Red)

__
Foto lukemontague cc-by-nc-sa

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google