Viva Italia! – In Slovacchia per la prima volta i cento migliori artisti italiani degli ultimi 60 anni

dv16_vivaitaila

Dal prossimo 15 giugno la Galleria Civica di Bratislava ospiterò una mostra che ripercorre sessant’anni di storia dell’arte italiana del XX e XXI secolo, attraverso opere significative di 98 dei maggiori artisti della scena nazionale e internazionale. Saranno in Slovacchia per la prima volta lavori di maestri riconosciuti come Sandro Chia, Enzo Cucchi, Mimmo Paladino, Alighiero Boetti, Enrico Baj, Franco Angeli, Mario Schifano, Michelangelo Pistoletto, Emilio Isgrò, Vincenzo Agnetti, Mimmo Rotella, Zoran Music, Giuseppe Spagnulo, Franco Vaccari, Roberto Crippa, Nanni Balestrini, Eugenio Miccini. E molti molti altri ancora. Il percorso espositivo propone una storia per immagini delle molteplici tendenze e movimenti che hanno delineato l’arte italiana dal secondo dopoguerra ad oggi. Si tratterà di una esperienza unica per il pubblico slovacco, e «uno degli eventi artistici più importanti realizzati in Slovacchia negli ultimi anni», come afferma la stessa galleria.

vivaitalia02-dv16
Mimmo Rotella

Quello della Galéria mesta Bratislavy (GMB) sarà uno spaccato su quello che l’arte italiana è stata, è, e continuerà ad essere, fra ricerche collettive e monologhi espressivi, fra gruppi, scuole e autonomie esistenziali. La mostra, organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura di Bratislava e l’Archivio Carlo Palli di Prato, offre un cammino cronologico, generazionale e teoretico di operatività artistica, fruibile in tutte le sfaccettature dell’estetica contemporanea, dalla tela alla scultura, dalla fotografia alle installazioni ed alla multidisciplinarietà delle espressioni. Più di un mezzo secolo di storia attraversato da complessità e labirinti interpretativi, dove il godimento privato ha lasciato spazio alla polemica e alla dissacrazione, per poi rimettere l’accento sul carattere immaginifico della tecnica, della manualità e dell’idea originale e inedita, capace di suscitare nello spettatore il senso di una meraviglia senza tempo.

vivaitalia-dv16_chia
Sandro Chia

L’unicità della mostra Viva Italia! è che si compone anche di opere che sono portatrici di storie con un alone di mito, come quella di Carlo Guarienti che per molti anni appartenne al famoso scrittore Dino Buzzati, o il lavoro di Roberto Crippa del 1961, realizzato dall’artista subito dopo il massacro di Kindu, Congo, dove furono uccisi 13 aviatori italiani del contingente delle Nazioni Unite. Per alcuni degli autori, come i transavanguardisti Paladino, Cucchi e Chia, saranno in mostra tele di grandi dimensioni che hanno riportato l’arte italiana alla gioia del colore dopo anni di predominio degli artisti concettuali. Un movimento, quello della Transavanguardia, che ha influenzato anche un certo numero di pittori slovacchi, allora oltrecortina.

Il pittore più rappresentato al Viva Italia! sarà Zoran Music, con 10 sue opere su carta. Music, nato al confine tra Italia e Slovenia, ha conosciuto la deportazione e nel 1944 era nel campo di concentramento di Dachau. L’artista è molto per essere riuscito, segretamente e in condizioni estremamente difficili, a immortalare la vita nel campo.

vivaitalia-dv16_paladino
Mimmo Paladino

L’evento, che è parte integrante del IX Festival italiano “Dolce vitaj”, andrà a contribuire ed arricchire il calendario degli eventi culturali organizzati in occasione del Semestre di Presidenza slovacca del Consiglio dell’Unione europea (luglio-dicembre 2016), durante il quale si recheranno in Slovacchia numerose delegazioni internazionali.

La mostra è curata da Laura Monaldi, docente, saggista e critica d’arte contemporanea, nonché archivista e curatrice dell’Archivio e della Collezione Carlo Palli di Prato, che vanta una collezione di più di 30.000 opere, documenti e testimonianze, concentrata soprattutto sui movimenti artistici degli anni ’60 e ’70 del XX secolo, come Fluxus, Poesia Visiva, Nouveau Realism, Pop Art, Architettura radicale, Arte Povera, Transavanguardia, Azionismo Viennese, Graffitismo. L’Archivio Carlo Palli ha collaborato nel corso degli anni a centinaia di prestigiose mostre in Italia e all’estero.

L’iniziativa ha il patrocinio del Ministro della Cultura slovacco Marek Madaric e del Sindaco di Bratislava Ivo Nesrovnal, in collaborazione anche con l’Ambasciata d’Italia a Bratislava e la Galleria Civica di Bratislava.

___
Cosa: Viva Italia! Arte italiana del XX e XXI secolo
Inaugurazione: martedì 14 giugno 2016, ore 17:00
Dove: Galéria mesta Bratislavy – Palazzo Pallfy, Panská 19, Bratislava
Orari: fino al 2 ottobre 2016 ogni giorno tranne lunedì, ore 11:00 – 18:00
Info: IIC, Galleria Civica (GMB)

vivaitalia00-dv16

__
Foto sotto al titolo: Franco Angeli, Lupa capitolina parlante, 1963

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google