Dolce Vitaj, i primi appuntamenti dell’edizione 2016

designtuttigiorni-dv16

Si è aperta ieri presso l’auditorium della Radio Nazionale Slovacca a Bratislava, con il concerto “La più bella musica da film italiana”, la nona stagione di Dolce Vitaj, festival di cultura italiana in Slovacca. L’Orchestra Sinfonica della Radio Nazionale diretta da Michelangelo Galeati ha intrattenuto una sala attenta e gremita con l’esecuzione di alcune delle più note melodie di celebri opere cinematografiche di autori italiani dal dopoguerra ad oggi, accompagnate dalla presentazione dell’attrice Zdenka Studenkova.

BRAK

umbertoeco_(mtkr-by-nc)

La rassegna italiana prosegue nei prossimi giorni con il festival del libro BRaK, che si apre oggi 2 giugno alle 18.00 con l’inaugurazione della mostra “To je Rím” (Questa è Roma) di illustrazioni di Miroslav Šašek, autore praghese vissuto a lungo in esilio dopo l’avvento del comunismo (nel 1948) e morto in Svizzera nel 1980. La mostra (Biblioteca universitaria, via Michalská 1) espone immagini dedicate, con tono ironico e scanzonato, alla Città Eterna e incluse nell’omonimo libro “This is Rome” uscito nel 1960 e ripubblicato nel 2007. Šašek ha dedicato una ricca serie di volumi “This is…” a numerose altre città, inclusa Venezia e alcune delle maggiori capitali mondiali.

Sabato 4 giugno sempre al BRaK (Zichyho palác, in via Ventúrska 9) lo scrittore Giuseppe Lupo, autore di “Atlante immaginario“, parlerà sul tema “La scrittura come creazione di nuovi mondi“. Lo stesso giorno alle 17.00 il festival tratterà del mondo immaginario, che è particolarmente significativo nella storia della letteratura contemporanea, attraverso le opere di due noti autori italiani: “Le città invisibili” di Italo Calvino e “Storia delle terre e dei luoghi leggendari” di Umberto Eco. Ne discuteranno il pubblicista Michal Havran, il traduttore (anche di Eco) Stanislav Vallo, il filosofo Marek Debnár e l’illustratrice Daniela Olejníková. Info su www.brakfestival.sk.

ATLANTIDE / Il Design italiano per ogni giorno

dv16-atlantide-IIC

Dopo la preview anticipata per i media il 30 maggio, saranno aperte al pubblico dal 3 al 17 giugno la mostra di architettura Atlantide, dedicata ai progetti di tre architetti italiani (per saperne di più sulla mostra leggere questo articolo) e inserita nella programmazione del DAAD, il Festival dell’Architettura e del Design appena concluso, e la piccola mostra “Il Design italiano per ogni giorno”, che espone alcuni pezzi intramontabili e ormai storicizzati (vedi foto sotto al titolo) di noti designer italiani (Alessandro Mendini, Enzo Mari, Giò Ponti, i fratelli Castiglioni…) che sono tuttora in produzione. Le due mostre sono visitabili presso Sala Dvorana, Nám SNP 33, da martedì a domenica ore 10-18.

ALFA E OMEGA

dv16-alfaomega

Lunedì 6 giugno l’A4 priestor súčasnej kultúry Bratislava ospiterà uno spettacolo di Domenico Loddo e Maria Milasi, interpretato dalle attrici Kristina Mravcova e Maria Milasi con la regia di Americo Melchionda, che porta alla ribalta l’interpretazione di tre artisti residenti in Calabria tra i più attivi nel percorso di ricerca di teatro, rappresentando un valore per l’incentivazione della drammaturgia contemporanea. Lo spettacolo dai tratti noir ad oggi ha stregato il pubblico con una grande prova di interpretazione per un testo inedito virato al femminile: lancinante e divertente, brutale e sarcastico, delicato e sorprendente. Nella piéce prodotta da Officine Jonike Arti 2015, due sconosciute si incontrano su una panchina. Alfa aspetta un bus o forse un treno. Omega una persona con un vestito rosso che potrebbe dare una svolta alla sua vita. Spettacolo in italiano con sottotitoli in slovacco. Biglietti a 8 euro, vedere qui per la prevendita.

BRATISLAVA DESIGN WEEK

dv16-BDW_Zanelattoborttotto

Dal 7 al 12 giugno, sempre nel centro storico di Bratislava, si svolge la Bratislava Design week, evento al quale l’Italia partecipa con lo studio di design progressivo Studio Zanellato/Bortotto, parte di una forte generazione di progettisti di cui si sente parlare sempre di piú. Giorgia Zanellato e Daniele Bortotto, laureati presso il prestigioso istituto ECAL a Losanna in Svizzera, hanno fondato il loro studio nel 2013, creando un anno dopo la nuova collezione di mobili per il noto marchio MOROSO. Giorgia e Daniele risiedono a Treviso e, oltre a MOROSO, hanno collaborato anche con altri marchi italiani e internazionali come Rubelli, Cappellini, Tod’s e Nilufar. I loro lavori saranno presentati nell’ambito della piú importante rassegna dedicata al design contemporaneo in Slovacchia, come parte di una delle mostre più importanti del festival: European Design Stories, esposta in via Ventúrska 2. Mercoledì 8 giugno parleranno alla conferenza Design Lectures Night che avrà luogo nella chiesa Klarisky, su via Klariská. Info: www.bratislavadesignweek.sk. Ingresso gratuito.

Maggiori info sul sito dell’Istituto Italiano di Cultura

(La Redazione)

Foto: IIC/Dolce Vitaj

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google