L’Istituto per la memoria nazionale protesta contro la celebrazione di personalità comuniste

KSC_partito-comunista-cecoslovacco_(da_jangaso.sk)

L’Istituto per la Memoria della Nazione (UPN) ha protesta contro l’inaugurazione di una lapide commemorativa per l’ex procuratore generale e ministro della Giustizia comunista Jan Pjescak che è stata affissa sull’edificio del comune nel suo villaggio natale di Velky Lipnik (nella regione di Presov). La targa, che è stata inaugurata il 15 maggio, è stata definita dall’UPN un attacco alla libertà, tanto pericoloso come i tentativi degli estremisti di giustificare i crimini dell’epoca nazista.

Secondo l’UPN l’operazione è in pratica una riabilitazione di fatto di un ex esponente comunista, che pone un serio dilemma, anche alla luce del memoriale all’ex alto funzionario del Partito comunista Vasil Bilak dello scorso anno, sulla relativizzazione della verità riguardo al passato un quarto di secolo dopo la caduta del Muro.  L’UPN chiede alle “forze democratiche in Slovacchia” di unirsi alla protesta e condannare un’iniziativa che contamina la memoria delle vittime del totalitarismo comunista, dice una nota dell’istituto riportata da Tasr.

(Red)

__
Foto: KSC -Partito Comunista Cecoslovacco

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.