In Spagna sotto processo l’ex modella Kukucova per l’omicidio dell’ex

kukucova_(foto-facebook)

È iniziato lunedì in Spagna il processo all’ex modella Maria Mayka Kukucova che è accusata di avere sparato al britannico Andrew Bush, ricco proprietario di un negozio di gioielli a Bristol e suo ex fidanzato, ucciso a colpi di arma da fuoco nella sua casa a Marbella, località turistica sulla Costa del Sol nel sud della Spagna il 4 aprile 2014.

La Kukucova, 26 anni (ne aveva 24 al momento del fatto), ha detto davanti alla corte a Malaga che i due si sono sparati a vicenda nel corso di un violento alterco. Bush, 48 anni divorziato, avrebbe iniziato a gridare, l’ha colpita e le ha sparato quando rientrando a casa inaspettatamente (insieme alla sua nuova fiamma russa) ha trovato la ragazza che l’attendeva. Alla vista delle immagini del corpo dell’uomo crivellato con tre proiettili – l’ultimo alla testa è stato quello fatale – la Kukucova è poi scoppiata in lacrime e ha lasciato l’aula mormorando «mi dispiace molto. Non volevo fare del male a Andy». Lei ha detto di ricordare solo due colpi, e che quando è scappata non si era resa conto che l’uomo era morto. «Stavo solo cercando di difendermi. Avevo paura, perché nella mia vita nessuno aveva mai provato ad uccidermi».

La ragazza ha spiegato come, dopo il fatto, è scappata guidando l’Hummer dell’uomo, ed è rientrata in Slovacchia attraversando mezza Europa, per poi consegnarsi alla polizia nella città di Nove Mesto nad Vahom, vicino al suo paese natale. L’ex modella è poi stata estradata in Spagna nel maggio 2014.

kukucova

La pubblica accusa crede che si possa far risalire l’omicidio al fatto che la ragazza era ancora innamorata del suo ex, e si sarebbe ingelosita vedendo sui social network le foto di lui con la nuova fidanzata, la 23enne russa Maria Korotaeva, con la quale Bush era arrivato alla villa il giorno della sua morte. Quando Bush ha scoperto che la Kukucova era in casa è entrato da solo, mentre la Korotaeva è rimasta in auto, da dove ha sentito gli spari e visto la fuggitiva uscire e prendere un’auto per andarsene di tutta fretta. Secondo l’accusa, la Kukucova ha ucciso l’uomo a sangue freddo nel corso di una crisi di gelosia.

Maria Kukucova rischia ora fino a 27 anni di carcere.

 Questa la villa dove è avvenuto il fatto:

(La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google