Le imprese slovacche cercano lavoratori specializzati all’estero

lavoro (fotogezi@flickr)

Aumenta l’interesse delle aziende in Slovacchia nell’assunzione di lavoratori provenienti dall’estero. La causa è una mancanza di manodopera qualificata all’interno del paese, ha scritto ieri Tasr, che citava il fatto che le agenzie di risorse umane slovacche registrano un aumento nel numero di lavoratori provenienti da Ucraina, Repubblica Ceca, Croazia e Polonia, anche in aree di specializzazione inusuali, come l’informatica, i servizi alla clientela, gli acquisti e la qualità.

Ma non è solo la Slovacchia ad affrontare questo trend. Una agenzia di fornitura di personale ceca ha effettuato un’indagine che dimostra come sette datori di lavoro su dieci in Cechia prevedono di assumere qualcuno dall’estero, e già oggi oltre un terzo (il 37%) delle imprese impiega almeno un straniero.

Secondo recenti studi delle associazioni industriali slovacche, oggi mancano in Slovacchia 70.000 persone con le qualifiche richiesta dal mercato del lavoro, come operatori CNC, saldatori, autisti, specialisti dell’industria metallurgica e dell’automotive, tecnici specializzati del settore IT e tecnici di produzione.

(Red)

__
Foto fotogezi @flickr

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.