Nel V4 gli slovacchi sono quelli che hanno più fiducia nella Russia e meno negli Usa

obama-putin_(osipovva-cc-by) usa russia

Un sondaggio ha mostrato che tra i cittadini dei quattro paesi di Visegrad (V4 / Slovacchia, Cechia, Ungheria e Polonia) gli slovacchi hanno la maggiore fiducia nella Russia, mentre sono quelli che si fidano di meno degli Stati Uniti. L’esatto contrario dei polacchi, che hanno la maggiore fiducia negli Usa e la maggior diffidenza verso Mosca. Cechi e ungheresi si trovano nel mezzo.

I sociologi dell’Istituto per gli Affari Pubblici (IVO), un think thank slovacco co-autore dello studio, spiegano la posizione degli slovacchi nei confronti dei russi con le inclinazioni filo-russe di alcuni rappresentanti del movimento risorgimentale slovacco del XIX° secolo guidato da Ludovit Stur, e poi dallo sviluppo industriale del paese nel secondo dopoguerra, e anche con l’immissione della tecnologia nell’agricoltura della Slovacchia durante l’era comunista. Mentre le diffidenze polacche derivano dai trascorsi storici del paese e dalle attuali politiche aggressive di Mosca nei confronti dei vicini, uno dei quali è appunto la Polonia.

Un poì tutti i quattro paesi di Visegrad sono relativamente molto diffidenti nei confronti dell’Ucraina, in parte probabilmente causata dai timori di instabilità politica e dalle minacce del conflitto russo-ucraino.

All’interno del V4, gli slovacchi e i cechi sono i due popoli che si fidano maggiormente l’un l’altro (intorno all’80%) in aree come la cooperazione economica e commerciale, difesa e sicurezza, e iniziative congiunte a livello di UE. Dopo i cechi, gli slovacchi danno il maggior affidamento agli austriaci e ai polacchi, mentre gli ungheresi vengono al nono posto.

(Fonte RSI/Rtvs)

___
Foto valeriy osipov cc-by 2.0

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.