Ungheria, a ottobre un referendum contro la ricollocazione dei rifugiati

ungheria-budapest_(Cost3l-11211744594)

Il 10 maggio il Parlamento ungherese ha approvato la decisione di proporre ai suoi cittadini un referendum sulla questione del ricollocamento dei rifugiati tra gli stati membri dell’Unione Europea. Il quesito proposto agli elettori sarà il seguente: “Vuoi che l’Unione Europea disponga il trasferimento di cittadini non ungheresi in Ungheria senza l’approvazione del Parlamento ungherese?”

IL REFERENDUM

Il voto è stato approvato con 136 voti a favore tra membri della maggioranza di governo ed esponenti dell’estrema destra. Per il referendum saranno stanziati 4,6 miliardi di fiorini ungheresi (equivalenti a 14 milioni e 500 mila euro). Dopo lunga indecisione dell’MSZP, tutti i partiti di opposizione si sono dichiarati contrari al referendum nella maniera in cui è stato formulato. DK, Együtt, e PM hanno interpretato questa scelta del governo di Viktor Orbán come una richiesta agli elettori di un mandato per il ritiro dell’Ungheria dall’Unione Europea. Ciononostante il portavoce del governo Zoltán Kovács ha liquidato come insensata l’idea che il referendum equivalga a un voto contro l’UE: “un’opinione diversa non significa essere contro qualcosa” ha dichiarato. Il referendum avrà luogo tra settembre e ottobre e potrà “permettere al governo e al primo ministro di rendere chiara una posizione che potrebbe servire come incoraggiamento a molti altri stati membri” ha concluso Kovács.

Leggi il resto sul sito EastJournal.net

__
Foto Costel Slincu cc-by-2.0

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.