Gli slovacchi più inclini alla xenofobia che al multiculturalismo

xenof-razzis-odio_(DoctorFantastic_cc-by-sa)

La diversità culturale in Slovacchia è considerata più un problema che un elemento di arricchimento, secondo quanto ha detto la scorsa settimana a Tasr il direttore del Centro nazionale slovacco per i diritti umani (SNSLP) Marian Mesaros.  In occasione della Giornata mondiale della diversità culturale che cadeva sabato 21 maggio, che si rifà all’articolo 1 della Dichiarazione Universale dell’UNESCO del 2001 sulla diversità culturale (“fonte di scambio, innovazione e creatività necessaria all’umanità quanto la biodiversità della natura”), Mesaros ha detto che la gente in Slovacchia «è più incline alla xenofobia che non il multiculturalismo». Si è arrivati a questo, ha ammesso, anche a causa di una generalizzazione del problema da parte dei principali rappresentanti dello Stato, oltre che dei media e della società stessa. La xenofobia, come “paura dello straniero” (dall’unione dei termini greci xenos, straniero e phobos, paura) è dunque l’esatto opposto della Dichiarazione Universale dell’UNESCO, afferma Mesaros, secondo il quale aprirsi a nuove prospettive e tollerare le altre culture, nella loro diversità, porterebbe a scoprire che «abbiamo molto in comune».

(Red)

__
Illustr: Doctor Fantastic cc-by-sa

1 comment to Gli slovacchi più inclini alla xenofobia che al multiculturalismo

  • marco grabowski

    Ritengo di non avere nulla in comune con chi umilia le donne e le manda in giro infagottate in palandrane informi. Né mi sento arricchito da tale tipo di “cultura”.
    Se questa la chiamate “xenofobia”, allora sono xenofobo.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google