Centrale nucleare di Mochovce: forse si va verso un altro rinvio

nucle-mochov_(IAEA Imagebank 8367352290 BY-SA)

Dopo che la scorsa settimana i media hanno riferito di un ulteriore aumento delle spese per il completamento del terzo e quarto blocchi nucleari alla centrale nucleare di Mochovce di 500 milioni di euro, per arrivare a un costo globale di 5,1 miliardi di euro, potrebbe anche verificarsi un possibile rinvio della fine lavori. Una eventualità che secondo il sito vEnergetike.sk l’Autorità di vigilanza nucleare (UJD), che supervisiona l’intero progetto e tiene il programma delle operazioni necessarie per l’accensione dei reattori, ha rifiutato di commentare. La società che ha in gestione la centrale, Slovenske Elektrarne, nel frattempo, starebbe analizzando la situazione, e non avrebbe confermato – ma nemmeno smentito le voci.

Questo aumento del budget sarebbe il quarto nella storia del progetto, passato dai 2,8 miliardi iniziali a 3,8 e poi 4,6 miliardi di euro. Ogni aumento, ricorda il sito, è stato sempre accompagnato da un rinvio. Ad oggi comunque non ci sono informazioni ufficiali di un differimento dell’opera, e per il momento le scadenze rimangono il primo trimestre 2017 per l’entrata in servizio commerciale del terzo blocco nucleare e dodici mesi più tardi per il quarto.

Secondo i dati pubblicati di recente sul sito web di Slovenske Elektrarne, il terzo blocco è attualmente al 91,4% del suo completamento (era all’80% alla fine del 2015). Mentre il quarto sarebbe a quasi il 74% (a fine 2015 era al 60%).

(Red)

__
Foto IAEA Imagebank cc-by-sa

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.