Alti funzionari NATO discutono di strategie negli Alti Tatra

Gli argomenti più discussi dagli alti ufficiali della NATO nella riunione tenutasi a Vysoke Tatry, il comune slovacco che riunisce più località degli Alti Tatra (nella regione di Presov), sono state le operazioni ISAF in Afghanistan, la missione KFOR in Kosovo e la nuova strategia 2020 dell’Organizzazione del Trattato nord-atlantico, ha detto Sabato in conferenza stampa il Capo di Stato Maggiore delle Forze Armate slovacche, il Generale Lubomir Bulik.

Secondo Bulik, lo scopo della riunione era di trovare un accordo fra i più alti rappresentanti militari degli Stati membri della NATO per alcuni dei temi più importanti di fronte ai quali si trova oggi l’Alleanza. Il presidente del comitato militare della NATO Giampaolo Di Paola ha detto ai giornalisti che il problema finanziario riguarda tutti gli Stati membri. “I Governi hanno alcune scelte molto difficili da fare. Quando le finanze sono scarse, si pone il problema di concentrare gli sforzi in modo efficace sulle priorità», ha detto Di Paola.

Il Presidente slovacco Ivan Gasparovic, parlando Venerdì alla cena di gala dei generali NATO a Tatranska Lomnica, ha detto che considera la riunione degli alti funzionari NATO in Slovacchia, dopo la riunione informale dei Ministri della Difesa della Nato a Bratislava nel 2009, come una conferma della piena integrazione della Slovacchia nelle strutture della NATO. «È una conferma che la Slovacchia è diventata parte integrante e a pieno titolo dell’organizzazione politico-militare più efficiente del mondo contemporaneo».

Gasparovic ha detto che, con l’adesione alla NATO e all’UE, la Slovacchia ha risolto il problema strategico del suo orientamento internazionale. «Anche se le nostre Forze Armate nazionali sono oggi più limitate, hanno l’ambizione di essere più efficienti e moderne, e svolgono compiti non solo per la difesa del nostro Paese, ma anche in missioni internazionali sotto l’egida della NATO, dell’UE o dell’ONU», ha detto.

Il presidente del comitato militare della NATO, Ammiraglio Giampaolo Di Paola, ha ringraziato il Presidente slovacco, apprezzando il contributo della Slovacchia per le missioni svolte nell’ambito della gestione delle crisi internazionali, principalmente in Afghanistan.

(Fonte TASR)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*