L’UNHCR chiede indagini per la rifugiata siriana ferita in Slovacchia

poliz-dogan_(financnasprava.sk)

L’Alto commissariato per i rifugiati delle Nazioni Unite (UNHCR) ha espresso preoccupazione per il fatto accaduto la scorsa settimana presso il posto di confine slovacco di Velky Meder, dove agenti di una pattuglia slovacca di frontiera hanno sparato a un’auto di migranti ferendo una donna siriana. L’auto, che era l’ultima di quattro vetture che trasportavano migranti, non si sarebbe fermata nonostante lo stop imposto dagli agenti. L’UNHCR si dice preoccupata per la (forse troppo) rapida reazione degli agenti armati e ha chiesto un’indagine sull’accaduto. «I rifugiati in fuga dalla guerra non dovrebbero scontrarsi con la violenza mentre cercano di arrivare in Europa in modo sicuro», si legge in un comunicato dell’agenzia per i rifugiati. «Gli Stati sono responsabili per la custodia dei propri confini. Ma dovrebbero farlo rispettando il loro dovere di proteggere i rifugiati e i richiedenti asilo. L’Europa deve aumentare il numero di percorsi sicuri e legali per i rifugiati, in modo da fermare il business dei passeur che possono scegliere percorsi pericolosi», a dichiarato il portavoce dell’UNHCR.

Il ministro Interni Robert Kalinak (Smer-SD), da parte sua, aveva difeso l’operato degli agenti, dicendo che in base alle informazioni disponibili l’azione era giustificata e senz’altro appropriato alla situazione. Nelle ultime due settimane, leggiamo sul sito Rtvs, sono stati fermanti 72 migranti illegali in Slovacchia, possibile segno che il Paese stia diventando più interessante per chi vuole recarsi in Germania dall’Ungheria, dopo gli stretti controlli messi in atto ai confini di Croazia, Slovenia e Austria.

(Red)

__
Foto financnasprava.sk

1 comment to L’UNHCR chiede indagini per la rifugiata siriana ferita in Slovacchia

  • susanna bottini

    Qualcuno spieghi all’alto commissario che se una macchina non si ferma all’alt della polizia, il poliziotto non può sapere automaticamente che a bordo c’è una donna siriana che cerca di emigrare in modo sicuro. Se poi la cosa avviene di notte, il problema è ancora maggiore. Se i poliziotti slovacchi avessero ferito non una migrante ma un cittadino comune, nessunissimo commissario si sarebbe sognato di intervenire.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google