Ministero Agricoltura: sì agli aiuti al settore lattiero-caseario, ma non per tutti

vacche-latte-agricol_(skeeze-CC0@pix640274)

Il ministro dell’Agricoltura e Sviluppo rurale Gabriela Matecna (SNS) ha visto nelle ultime settimane diversi rappresentanti degli operatori del settore lattiero-caseario e della distribuzione al dettaglio, e la scorsa settimana ha informato di pensare a una campagna informativa di lungo periodo per sostenere l’acquisto di latte e prodotti lattiero-caseari slovacchi, informando i consumatori dell’importanza del consumo del latte e latticini per la salute, l’economia e i produttori locali.

Secondo la Camera dell’agricoltura e dell’industria alimentare slovacca (SPPK) la situazione nel settore è ormai insostenibile, ed è necessario che lo Stato fornisca aiuti ai produttori slovacchi una somma pari ad almeno 43 milioni per sostenere i drastici cali dei prezzi del latte in seguito alla cancellazione delle quote latte a livello europeo, che hanno portato a un eccesso di offerta in tutto il continente, e alla forte concorrenza di paesi come Irlanda, Belgio e Paesi Bassi. Mentre i prezzi sono calati in un anno del 12%, la produzione di latte in UE nel primo trimestre del 2016 è aumentata del 7,4% su base annua.

In Slovacchia, come in altri paesi, diverse stalle hanno chiuso, e il numero delle vacche da latte è andato calando negli ultimi mesi. Se nel marzo 2015 erano 525 i produttori lattiero-caseari, un anno dopo ne sono rimasti solo 468, afferma SPPK. E il prezzo medio del latte crudo nel marzo di quest’anno era pari a 25,9 centesimi al chilogrammo, cioè ben 10 centesimi in meno rispetto al febbraio 2014, mentre i costi di produzione arrivano ormai a 40 centesimi al chilo. Ma sul mercato si trova latte anche a 16 centesimi al chilogrammo. Senza una soluzione politica decente, dice SPPK, un terzo dei produttori, che oggi impiegano 10mila persone, andrà presto a chiudere.

Il ministero tuttavia non vede con favore degli aiuti finanziari indiscriminati per il settore, ma solo per coloro che saranno in grado di produrre prodotti caseari con più alto valore aggiunto e investire in nuove tecnologie. Secondo fonti del ministero, un gruppo di lavoro sta preparando una serie di misure finanziarie e non per far fronte alla situazione. Tra esse dovrebbe esservi il ritiro del latte in eccesso, anche allo scopo di inviarlo all’etero sotto forma di aiuti umanitari.

(Red, Fonte Tasr)

__
Foto skeeze CC0

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google