TTIP: l’Europa e il rischio colonizzazione

ttip_(bykst-CC0@pix)

La bomba è scoppiata, almeno sui giornali di mezzo mondo. Greenpeace ha messo a disposizione dei media un documento di 240 pagine sul trattato di liberalizzazione commerciale transatlantico, conosciuto come Ttip. Se questo dovesse essere approvato così come risulterebbe da queste carte, il nostro Continente sarebbe alla mercé degli americani, anzi, senza alcuna reticenza, diventeremo di fatto una loro colonia. Immediate come è d’obbligo, si sono avute le smentite degli interessati che parlano di esagerazioni ed equivoci affermando che il trattato sotto accusa è tutto un’altra cosa. Ma quali siano le vere direttive di questi accordi, almeno per ora sulla stampa non ci è dato di sapere.

Tra gli aspetti più inquietanti di questo accordo, sempre se il documento risultasse autentico, sarebbe la fine, o quasi, di ogni protezione della nostra indipendenza commerciale per qualsiasi prodotto.

Ad esempio per quanto riguarda il cibo, l’Europa è all’avanguardia, almeno fino ad ora, per la protezione degli alimenti e l’Italia è ai primissimi posti, mentre negli Usa la catena alimentare prettamente industriale non sembrerebbe seguire i nostri stessi rigidi controlli, tanto da far dire al Guardian Jorgo Riss, direttore di Greenpeace per l’Unione europea in merito agli accordi: “La posizione europea è brutta, ma quella americana è terribile. Si sta spianando la strada a una gara al ribasso negli standard ambientali, della salute e della tutela dei consumatori”.

Le pressioni maggiori, sempre secondo questa divulgazione non autorizzata, riguarderebbero le importazioni di prodotti agricoli e alimentari verso l’Europa e, come rivela il giornale tedesco Sueddeutsche Zeitung: “Washington minaccia di bloccare le facilitazioni sulle esportazioni per l’industria automobilistica europea”, non solo, ma allo stesso tempo “Gli americani attaccherebbero i principi fondamentali di precauzione della tutela del consumatore europeo che oggi proteggono 500 milioni di consumatori dall’ingegneria genetica negli alimenti e dalla carne trattata con ormoni”.

Tra gli argomenti messi sul tavolo al centro delle discussioni, facendo un breve elenco, troviamo la bevanda classica di gran parte del Vecchio Continente: il vino.

Continua a leggere sul sito italiani.net

__
Foto bykst CC0

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google