Ministro Zitnanska: pronta tra due mesi legge contro le società di comodo

zitnanska

Secondo il ministro della Giustizia Lucia Zitnanska (Most-Hid) la sfiducia della gente nel sistema giudiziario slovacco sarebbe uno dei motivi dietro il successo alle recenti elezioni delle frange politiche estremiste. Lo ha detto domenica nel programma ‘V politike’ del canale televisivo TA3. Per porre rimedio a questo, il ministro propone di adottare con urgenza misure per incrementare l’efficienza della magistratura e accelerare i processi, obiettivi che il governo conterebbe di realizzare riducendo il carico di lavoro dei tribunali, lasciandoli a dirimere in particolare le attuali controversie legali, e sostenendo la specializzazione dei giudici e dei tribunali stessi.

Del milione di denunce presentate nel 2015 (1,04 milioni per la precisione), oltre 540.000 includono una richiesta di pignoramento o sequestro di beni mobili e immobili. Ma nel complesso, i tribunali hanno a che fare con ben 3 milioni di casi di questo tipo, ha detto il ministro. È necessario rivedere il procedimento per i sequestri delle proprietà, ha detto, così da poter alleviare il lavoro amministrativo dei tribunali, mentre la dimensione sociale di tali pignoramenti dovrebbe essere affrontata con nuove regole sui debiti.

Zitnanska ha dichiarato poi di avere come priorità una proposta legislativa per regolare la presenza delle società di comodo negli appalti pubblici, un documento che lei crede possa essere pronto nel giro di due mesi. Non riguarda solo gli appalti, ha spiegato, ma anche tutti i rapporti con i soldi pubblici.

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.