Carrefour: l’associazione del commercio chiede aiuti statali per i creditori dell’alimentare

alimen_frutta_(snooze92_CC-BY)

L’Associazione slovacca del commercio e turismo ZOCR si dice preoccupata dalla ristrutturazione del debito della catena della grande distribuzione Carrefour, e chiede un aiuto per fornitori dell’azienda come panettieri, macellai e fruttivendoli, che certamente non otterranno quasi nulla dalla ristrutturazione societaria. A dirlo è stato il presidente di ZOCR, Pavol Konstiak, durante una conferenza europea sul commercio al dettaglio che si è tenuta martedì a Bratislava. Questa tipologia di fornitori di alimenti freschi e deperibili otterranno, se riescono, non più del 3-5% dei loro crediti. Il debito complessivo della società ammonta a 7 milioni di euro.

Kostiak ha accennato che in confronto la situazione di altre categorie di fornitori, in questo caso i servizi di piccole aziende artigiane come elettricisti, operai edili e carpentieri, che al contrario riceveranno qualche aiuto da parte dello Stato.

«Sarei molto contento, ha detto Kostiak secondo Tasr, se con un nuovo governo arrivasse anche un nuovo ordinamento legislativo, che non prevede l’applicazione di leggi solo a certe categorie, ma indifferentemente a tutti i creditori.

Il ministero dell’Agricoltura ha dichiarato la scorsa settimana che il nuovo ministro Gabriela Matecna (SNS) sta cercando una soluzione nel caso della società Value Retail Stores, gestore della catena di negozi Carrefour. Si cerca una soluzione che potrebbe soddisfare i creditori il massimo possibile. Faremo il possibile «per proteggere i nostri produttori, e trovare un modo per evitare casi del genere in futuro», ha detto Matecna, sottolineando il suo invito ai produttori slovacchi «a non aspettare fino all’ultimo minuto, ma informare il ministero per tempo» quando sorgono problemi di pagamenti sospesi di grossa entità».

(Red)

__
Foto Julien Lehuen CC-BY 2.0

Articoli più letti

1 Commento

  1. Non ho seguito il discorso Carrefour, che problemi hanno ? si avvicina il fallimento anche per loro ??
    Tesco è già in grossi guai…
    La rivincità dei piccoli negozianti ?!
    Aggiungo anche che non compreremo più da Tesco (Piestany), perchè ci è già capitato 3 volte, in brevissimo tempo, di buttare cibo comprato da loro, ben prima della data di scadenza.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.