Serbia e Kosovo devono parlarsi e andare insieme verso l’UE

Begrado e Pristina dovrebbero discutere di tutto, compreso lo status del Kosovo, afferma il Ministro degli Esteri slovacco Mikulas Dzurinda. «Sono certo che entrambe le parti saranno aperte alle trattative su tutte le questioni e penso che nessuna questione dovrebbe essere off limits», ha detto Dzurinda al quotidiano di Belgrado Vecernje Novosti.
Alla domanda se l’UE ora mostrerà maggior buona volontà, ora che la Serbia ha accettato di cambiare la risoluzione delle Nazioni Unite, Dzurinda ha detto che una risposta della UE è attesa e necessaria. «Sono certo che la credibilità dell’UE sarà maggiore se siamo capaci di un accordo sulla candidatura della Serbia per lo status di candidato. Ciò sarà essenziale per la stabilità e lo sviluppo della Serbia, il che è cruciale dal punto di vista europeo», ha detto.
«Penso che questo, al momento non così grande, ostacolo sarà superato molto rapidamente. Ritengo che il Consiglio dei Ministri chiederà alla Commissione Europea nel mese di Ottobre di iniziare a produrre un suo parere sulla candidatura della Serbia e io desidero contribuirvi», ha detto il Ministro.
Secondo Dzurinda non esiste nessun’altra opzione, per Pristina e Belgrado, di negoziare e «spostarsi verso l’UE, insieme», e si è detto felice che Tadic, Presidente della Serbia, e i leader serbi abbiano scelto il futuro a scapito del passato.

(Fonte Vecernje Novosti)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.