Orban: migranti e islamici non benvenuti. “Abbiamo il diritto di decidere con chi vogliamo vivere”

orban_(EPP-cc-by-2.0)

Parlando ieri in parlamento a Budapest in una cerimonia per il quinto anniversario della nuova costituzione, il primo ministro ungherese Viktor Orban ha ricordato l’obbligo costituzionale di proteggere i cittadini ungheresi, e ha dichiarato che «dobbiamo sapere chi vuole venire nel nostro paese e perché; abbiamo il diritto di decidere con chi vogliamo e con chi invece non vogliamo vivere». Questo non è in contrasto con il principio di tutela universale dei rifugiati, ha sottolineato, ma coloro che vogliono venire in Europa devono passare attraverso una procedura di valutazione fuori dei confini del continente.

Parlando ancora sulla questione della costituzionalità, il primo ministro ha detto che mentre l’Unione europea non ha soluzioni praticabili per le sue varie crisi, l’Ungheria e l’Europa centrale «sono ansiose di agire, e sono piene di energia». A suo avviso, la ragione di questa differenza può essere trovata nel fatto che l’Ungheria ha una costituzione moderna, e gli ungheresi sono in grado di definire da dove vengono, dove sono e dove stanno andando. «Al contrario, l’Europa nega le sue origini ed è riluttante ad ammettere dove sta andando», ha detto.

(Fonte Hungary Today)

__
Foto EPP cc-by-2.0

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.