L’Iran vuole cooperare con Slovacchia e Cechia sull’energia nucleare

nucleare_(rclarkeimages-cc-by-nc)

L’Organizzazione iraniana per l’energia atomica sta valutando una cooperazione con la Repubblica Ceca e la Slovacchia per costruire centrali nucleari nella repubblica islamica. Il direttore dell’organizzazione sarà in visita nel Centro Europa nei prossimi giorni per discutere la questione con i funzionari cechi e slovacchi, e cercare di sviluppare un piano di cooperazione con questi paesi, che hanno capacità adeguate nel settore dell’energia nucleare, ha detto il portavoce dell’ente iraniano secondo l’agenzia di stampa Fars. La Slovacchia, informa l’organizzazione, dispone di quattro centrali nucleari di medie dimensioni, e una vasta esperienza nel settore nucleare. Ed è insieme alla Cechia tra i pochi paesi europei che hanno conoscenze in questo campo e gestiscono l’energia nucleare da decenni, ha aggiunto il portavoce, che la scorsa settimana aveva annunciato la firma a breve termine di una intesa tra l’Unione Europea e Teheran per la cooperazione nucleare a scopi pacifici.

Il 16 aprile Federica Mogherini, capo della diplomazia dell’UE, si è recata in Iran insieme a sette commissari europei per riattivare la cooperazione con l’Iran tre mesi dopo l’entrata in vigore dell’accordo storico tra Iran e le grandi potenze sul nucleare. Lo scorso luglio, scrive Ansa, l’Iran ha firmato un accordo con i rappresentanti delle potenze mondiali nel quale si impegna a rinunciare alla parte militare del suo programma nucleare in cambio della cessione delle sanzioni finanziarie dell’Occidente; le sanzioni sono state ufficialmente tolte il 16 gennaio dopo una lunga serie di colloqui.

Appena tre giorni dopo, il 19 gennaio, il ministro delle Finanze Peter Kazimir si è recato a Teheran con una missione di imprese portando a casa contratti per 100 milioni di euro, mentre a marzo la capitale iraniana è stata visitata dal ministro dell’Economia Vazil Hudak, il quale aveva detto che gli iraniani «sono interessati alle nostre esperienze nella produzione di energia nucleare, ma vorrebbero anche sviluppare una cooperazione nella costruzione di impianti di stoccaggio di gas e oli minerali, e di vie di trasporto per gas e petrolio», oltre a un interesse nel collaborare per la modernizzazione del settore automobilistico iraniano, facendo tesoro delle competenze dei molti produttori di componenti slovacchi dell’automotive.

(Red)

__
Foto rclarkeimages cc-by-nc

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.