OK del ministero dell’Ambiente al nuovo progetto di centrale nucleare

jaslovske_centrale-nucl_(fonte_vuje.sk)

Il progetto di una nuova centrale nucleare a Jaslovske Bohunice (località nella regione di Trnava) è passato alla fase successiva ed è pronto per la procedura di approvazione, in linea con la legge nelle questioni relative a energia nucleare e costruzioni. Il ministero dell’Ambiente slovacco ha emesso un parere positivo sulla valutazione di impatto ambientale (Via) della nuova  centrale. Ma l’azienda che si occuperà di investire nel progetto sarà obbligato a soddisfare oltre 130 condizioni e misure nel corso della sua attuazione e durante il funzionamento della centrale.

I funzionari del ministero suggeriscono, secondo il portale vEnergetike.sk, che l’investitore costruisca un reattore nucleare di generazione III +, con una potenza netta installata fino a 1.700 MW. Attualmente a Bohunice è in funzione il blocco nucleare V2, composto da due reattori VVER di seconda generazione entrati in funzione a metà degli anni ’80, che hanno una potenza netta totale di 1010 MW. Altri due reattori del blocco V1 sono stati spenti tra il 2006 e il 2008 in esecuzione degli obblighi presi con l’accesso della Slovacchia nell’Unione europea. Un blocco ancora più vecchio (A1) fu fermato nel 1977 dopo un incidente nel corso di una operazione di ricarica del carburante nucleare.

Del progetto è responsabile la società JESS (Società slovacca per l’energia nucleare), partecipata dalla società statale di decommissioning JAVYS  e dai cechi del gruppo energetico CEZ, in cui lo Stato ceco ha il controllo. La centrale potrebbe costare oltre 6 miliardi di euro, per questo si attende un ulteriore investitore. In passato hanno  mostrato il loro interesse i russi di Rosatom e i cinesi di China General Nuclear Power Corporation.

La prima pietra della centrale potrebbe essere posata nel 2021, e l’impianto potrebbe entrare in esercizio commerciale nel 2029, con una vita utile prevista di almeno 60 anni. Al progetto si oppongono l’Austria, il cui confine è a circa 200 chilometri, e la Germania, che ha recentemente deciso di chiudere le sue centrali in seguito all’incidente giapponese di Fukushima.

(La Redazione)

__
Foto: centrale di Jaslovske Bohunice (vuje.sk)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google