Energia: il gasdotto slovacco-polacco pronto nel 2019

gasdotto_(6515873781)

In tre anni, per il 2019, la Slovacchia dovrebbe essere completamente collegata al Mar Baltico con un gasdotto attraverso la Polonia. La pipeline avrà una capacità di 5,7 miliardi di metri cubi di gas all’anno, secondo Eustream, gestore della trasmissione del gas in Slovacchia.

Il progetto ha già superato il processo di valutazione di impatto ambientale (Via), che ha preso quindici mesi, e ha ottenuto la certificazione del Ministero dell’Economia per la modifica della tenologia nella centrale di compressione in località Velke Kapusany, che fa parte della costruzione di un gasdotto che collega la Slovacchia alla Polonia. Inoltre, il progetto ha ricevuto il via libera dal ministero dell’Ambiente.

gasdotto-sk-pl_(eustream.sk)

L’effettiva costruzione del gasdotto dovrebbe iniziare presto, tra la stazione di compressione di Velke Kapusany e l’hub del gas polacco a Strachocine, nella Polonia sud-orientale, con un sostegno finanziario di circa 100 milioni di euro da parte dell’Unione europea. La lunghezza totale della tubazione sarà di 164 km, dei quali circa 110 in territorio slovacco e 58 in Polonia.

Il progetto di interconnessione Polonia-Slovacchia, che è parte del corridoio prioritario del gas Nord-Sud dell’Unione europea e aiuterà la creazione di un mercato energetico unico dell’UE, andrà a costituire una interconnessione bi-direzionale per il gas liquido che collegherà i sistemi di trasporto del gas naturale di Polonia e Repubblica Slovacca.

(Red)

__
Foto project_manager @wiki

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.