Riscaldamento globale, uno sviluppo peggiore del previsto

(Di Gwynne Dyer, Internazionale.it) – Se parlate un po’ di cambiamenti climatici con gli scienziati, li sentirete ripetere un’espressione usata raramente nelle discussioni pubbliche. Quell’espressione è “non lineare”.

clima_(suburbanbloke 381634787 CC-BY-SA)

La maggior parte delle persone crede che il riscaldamento climatico aumenti un po’ per volta, magari in modo inesorabile, ma anche prevedibile. Purtroppo, la maggior parte delle persone si sbaglia. Il clima è un sistema molto complesso, e i sistemi complessi possono mutare in maniera non lineare.

In pratica, se continuiamo a immettere gas serra nell’atmosfera non possiamo dare per scontato che la temperatura media globale aumenti in maniera costante ma lieve. Potrebbe accadere, ma potrebbe anche verificarsi un improvviso sbalzo nella temperatura media globale che avrebbe effetti devastanti. E può darsi che sia quello che sta accadendo adesso.

Record mensili

“Stiamo entrando nell’ignoto a una velocità spaventosa”, ha spiegato a novembre l’ex segretario generale dell’Organizzazione meteorologica mondiale Michel Jarraud riferendosi al fatto che il pianeta si sta riscaldando a una velocità mai registrata prima.

Il 2014 era stato l’anno più caldo di sempre, ma il 2015 lo ha battuto con un ampio margine. Con ogni probabilità il 2016 batterà questo primato con un margine ancora maggiore. Il gennaio scorso è stato il più caldo di sempre e la temperatura media globale di febbraio è stato di un quinto di grado più alta di quella del mese precedente.

Si tratta di un grosso sbalzo, visto che la “temperatura media globale” è una media di tutte le temperature registrate in mare e sulla terraferma sia nell’emisfero australe sia in quello boreale. Normalmente è un valore molto stabile, che cambia al massimo di qualche centesimo di grado da un anno all’altro.

Ma marzo non è stato solo molto più caldo di febbraio. Lo è stato di un margine ancora maggiore rispetto a quello che c’è stato tra febbraio e gennaio. A dire la verità, ciascuno degli ultimi undici mesi ha battuto il primato precedente di temperatura media in quel mese dell’anno.

Alcune persone cercano di giustificare tutto questo dando la colpa a El Niño, un aumento periodico della temperatura della superficie oceanica nel Pacifico orientale che modifica l’andamento delle precipitazioni in tutto il mondo, provocando siccità in alcune zone e inondazioni in altre. Ma El Niño è un aumento locale della temperatura, che normalmente non influisce più di tanto sulla temperatura media globale.

Continua a leggere

_
Foto suburbanbloke cc-by-sa 2.0

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google